Moda

Carhartt, lo streetwear americano che diventa simbolo di moda

Se parliamo di Carhartt, parliamo di un vero e proprio simbolo tra i millennials. Li abbiamo visti tra gli scaffali dei negozi più in, e addosso ai ragazzi di oggi. Ma di cosa parliamo quando parliamo di Carhartt? Ecco quali sono gli indumenti che fanno impazzire i ragazzi di oggi.

Carhartt: da “working class” a simbolo di moda

Gli indumenti Carhartt sono quegli abiti nati per la cosiddetta “working class” americana, ma che una volta “emancipati”, sono diventati dei veri simboli cool della moda dei millennials. Ma come nasce Carhartt? Un brand iconico che detta le regole della moda da più di un secolo, è partito da una piccola attività che contava solo due macchine da cucire e pochissimi dipendenti, fino ad arrivare ad essere il colosso della moda che oggi conosciamo.

La storia di Carhartt: dal 1889 ad oggi

Carhartt nasce in America, nello stato del Michigan a Detroit nel lontano 1889. Il suo fondatore Hamilton Carhartt, aveva deciso di avviare la sua attività per realizzare dei capi d’abbigliamento da lavoro che fossero sia resistenti e durevoli. Questi capi, infatti, nascevano per dare voce alle esigenze degli operai che lavoravano nella costruzione delle ferrovie in acciaio.

Agli inizi del 900 l’azienda ottenne un grande successo, tale da poter ingrandire la sua produzione: Carhartt decise  di creare fabbriche e magazzini in South Carolina, in Georgia fino a giungere al resto del continente. L’azienda di Detroit subì dei cambiamenti nel periodo delle due Guerre Mondiali: infatti Carhartt decise di mettere a disposizione i suoi impianti per la produzione di uniformi militari.

Dopo le due Guerre, l’azienda subì parecchi colpi a causa della grande Depressione, ma questo non permise al signor Carhartt di arrendersi, e la produzione continuò. Nel 1937 il grande fondatore morì, e l’attività continuò ad essere a conduzione familiare. La parola innovazione per il marchio Carhartt è fondamentale: infatti il brand si specializzò nella creazione di tessuti ad alta tecnologia, che fossero resistenti a tutte le condizioni climatiche, in continua innovazione.

Negli anni Novanta il brand si innova con la sua linea streetwear che oggi spopola tra gli scaffali dei nostri negozi, la linea Carhartt Work in Progress. Un simbolo tra i giovani, ma soprattutto tra i più famosi. Nell’ambiente hip hop, tantissimi artisti hanno indossato il marchio: ricordiamo Dr. Dre, Tupac, Snoop Dogg, Nas e tanti altri.

Quali sono i capi più iconici di Carhartt? Ecco dove acquistarli

La linea Carhartt WIP si ispira alle linee in voga negli anni Novanta: infatti i capi più famosi e più acquistati in questi ultimi tempi sono le salopettes in denim ispirate alle tute da lavoro, le felpe oversize, i pantaloni multitasche e i cargo camouflage, il bucket hat. E voi, avete acquistato già i vostri capi iconici Carhartt? Potete trovare tutti i must haves Kosmos Store qui.

Adv
Adv

Arianna

Classe '93, viene adottata dalla Capitale nel 2012. La passione per la scrittura l'ha portata qui su InfoNerd. Tra anime, manga, serie tv, musica, cinema, ama tutto ciò che sia Arte.
Back to top button