Gossip e Tv

Carlotta e Giulia, chi sono le figlie di Fabio Concato

Da sempre un grande appassionato di musica, ad un certo punto Fabio Concato ha deciso di fare di questo grande amore un vero e proprio lavoro. Nel corso degli anni si è fatto conoscere ed ha raggiunto un successo incredibile. Tra le sue canzoni più belle non possiamo non citare ‘Fiore di maggio’ e ‘Rosalina’. In molte interviste l’artista milanese ha sempre confessato di essere innamorato della moglie Elisabetta Pesarese. I due sono sposati dal 1980 e il loro grande amore è stato coronato dalla nascita di due figlie, Carlotta e Giulia

Carlotta e Giulia, chi sono le figlie di Fabio Concato

Carlotta Concato e Giulia Concato sono le figlie della famiglia Concato. La famiglia Concato è composta da Fabio Concato ed Elisabetta Pesarese, che hanno due figlie, Carlotta e Giulia. Giulia Concato è la figlia di Fabio Concato ed Elisabetta Pesarese.

Sia lei che la sorella Carlotta Concato sono nate dalla relazione con Elisabetta Pesarese. Poiché la canzone Fiore di Maggio le è stata dedicata nel 1984, anno in cui il padre ha pubblicato una canzone a lei dedicata, possiamo dedurre che Giulia Concato sia nata in quell’anno. Giulia ha recentemente dato alla luce una bambina, Nina Matilde, rendendo Fabio Concato nonno. Di conseguenza, l’altra figlia Giulia è la destinataria della canzone “Giulia”.

Su Carlotta Concato non sappiamo moltissimo. Classe 1984, Carlotta Concato è la figlia a cui papà Fabio ha dedicato la bellissima canzone ‘Fiore di Maggio’. Come suo papà, anche la primogenita dell’artista cerca di vivere il suo privato nel massimo della riservatezza. Sappiamo che di recente ha dato alla luce una bambina, la piccola Nina Matilde, rendendo Fabio Concato nonno. A Giulia, invece, il cantautore ha dedicato il brano ‘Giulia’. Non tutti sanno che Carlotta Concato si è resa protagonista di un momento davvero dolce insieme al suo papà. La figlia di Fabio Concato ha cantato i cori di ‘Fiore di Maggio’. La versione del brano è stata pubblicata qualche anno fa e uscì in un’edizione limitata con il ‘Corriere della Sera’.

Seguici su Google News

Back to top button