Casi di legionella a Cremona: due pazienti ricoverati con la polmonite

Due casi di polmonite da legionella sono stati individuati all’ospedale Maggiore di Cremona. Si tratta di due pazienti che fanno parte della famiglia e vivono in provincia, le loro condizioni sarebbero gravi. È quanto riporta oggi la Provincia di Crema, che cita le parole del primario di Pneumologia, Giancarlo Bosio: “Il Coronavirus non è e non è mai stata l’unica patologia in circolazione”. La situazione è stata segnalata all’Ats Val Padana che ha avviato i protocolli sanitari del caso.

Casi di legionella a Cremona: due pazienti in ospedale con la polmonite

Due cremonesi sono ricoverati in gravi condizioni con polmonite da legionella. Nel reparto di Pneumologia dell’Ospedale Maggiore non c’è stato tempo di festeggiare la dimissione dell’ultimo paziente Covid avvenuta due giorni fa che subito l’équipe medica diretta dal primario Giancarlo Bosio ha dovuto affrontare un nuovo nemico: «A dimostrazione del fatto che il Coronavirus non è e non è mai stata l’unica patologia in circolazione» chiosa il primario che solo qualche settimana prima aveva affrontato anche due casi gravi di West Nile, uno dei quali purtroppo con esito mortale. Le condizioni dei due pazienti colpiti dalla legionella, membri di un unico nucleo familiare e residenti in provincia, sono giudicate piuttosto serie, ma sulla loro ripresa c’è acuto ottimismo. Nel frattempo, la segnalazione dei casi è stata inoltrata ad Ats Val Padana che ha avviato i protocolli sanitari previsti in questi frangenti.

© RIPRODUZIONE RISERVATA