Gossip e Tv

Catena Fiorello, chi è la sorella di Rosario e Beppe

La sorella di Rosario e di Beppe Fiorello si chiama Catena. In questo articolo scopriamo l’età, la biografia e molte curiosità su di lei.

Catena Fiorello è sorella di Rosario e Beppe ed è la terza di 4 fratelli in totale. Oltre ai famosissimi Rosario e Beppe, in famiglia è presente anche la sorella Anna. Catena Fiorello ha origini siciliane e ha alle spalle un’ottima carriera di autrice, scrittrice e conduttrice televisiva. Ha, infatti, lavorato per diversi format, il ‘Festivalbar’ e ‘Buona Domenica’ su tutti. Nel 2005 ha condotto ‘Nati senza camicia’.

Inoltre, nel 2006 è stata autrice e conduttrice di ‘Blog’. Nel 2009 ha condotto il programma “L’isola del Gusto” andato in onda su Alice. Nel 2013 ha pubblicato ‘Dacci oggi il nostro pane quotidiano’, un libro sulla sua vita familiare.

Età, biografia e curiosità su Catena Fiorello

Catena Fiorello è nata a Catania il 10 agosto del 1966. Nel giugno 2019, durante un’intervista a Maurizio Costanzo, all’interno del programma televisivo ‘S’è fatta notte’, ha raccontato di aver avuto un tumore al seno, ma di aver vinto la sua personale battaglia contro questo male.

Nel corso della puntata di ‘C’è Tempo Per’, nuovo programma di Rai Uno condotto da Anna Falchi e Beppe Convertini, è stata ospite Catena Fiorello. La sorella di Rosario e Beppe ha commentato la morte di Susanna, la figlia di Edoardo Vianello: “Ieri ho pianto tanto per Edoardo Vianello. Il suo racconto del dolore è stato bellissimo, parlarne è come tirare fuori questo nodo che è inutile tenersi dentro”.

Durante la trasmissione, Catena ha raccontato alcuni aneddoti sulla sua famiglia: “Mia mamma ha sempre avuto il senso del pudore, Beppe ha preso da lei. Mio padre invece era l’opposto di mia mamma, effusioni, caciara e allegria. Rosario era uguale a mio padre”.

Catena Fiorello però non ha lavorato solo in tv come autrice ma il suo nome campeggia anche sugli scaffali delle librerie dove possiamo trovare il frutto del sudore della sua fronte e della sua penna, da Dacci oggi il nostro pane quotidiano, un libro sulla vita familiare, pubblicato agli inizi del 2000, al romanzo Picciridda di tre anni fa, il passo è stato breve anche se nella sua vita non ci sono stati solo successi e gioie ma anche la paura e la battaglia, quella contro un tumore al seno scoperto in tempo dal suo radiologo. Lei stessa ne ha parlato ospite di Maurizio Costanzo a S’è fatta notte nei mesi scorsi:

“Quella mattina con me ci sono mia sorella Anna e mio fratello Rosario, che fino all’ultimo riesce a farmi ridere per sdrammatizzare… Quando mi sveglio dopo l’operazione, quasi inconsciamente allungo una mano sotto l’ascella e mi accorgo che non ci sono medicazioni, dunque non è stata toccata. Non capisco se ho ancora il seno. Ma il sorriso del chirurgo è radioso quando mi racconta tutto: sotto quell’ombra c’erano ben tre noduli pronti a evolvere in qualcosa di maligno, ma io ero arrivata in tempo”.

Back to top button