Musica

Chi è Hong-hu Ada, il soprano lirico ospite del Concerto di Natale 2020

Nata in Italia, parla sei lingue di cui tre madrelingua: giapponese, inglese e italiano. Lei è Hong-hu Ada Perotti, nota semplicemente come Hong-hu Ada, amatissima dal pubblico con i suoi oltre 50mila follower sul profilo Instagram. Ha vissuto tanti anni in America, a Miami, e da una decina vive tra Roma e Londra.

Hong-hu Ada è nel caso del Concerto di Natale 2020 in onda questa sera, dalle 21,15 circa, su Canale 5. Registrato giorni fa, l’evento vede alla conduzione Federica Panicucci con un cast ospite che include artisti italiani e internazionali: Antonino, ArisaMalika AyaneDotanEmma MarroneRoby FacchinettiAida GarifullinaAndrea GriminelliHong-Hu AdaAmy MacDonaldMorenoNekRonTosca e Renato Zero.

Suo papà è giapponese, sua mamma è italiana, cresciuta a Miami sottolinea: “La testa è essenzialmente americana, l’anima invece italiana”. Anche la passione per il canto è tutta italiana, come testimonia lei stessa parlando della famiglia da parte della madre, fatta di cantanti, compositori e direttori d’orchestra.

La sua formazione nella recitazione avviene invece a New York, dove peraltro ha la possibilità di avere ruoli anche nel cinema. Recita accanto a Juliette Binoche nel film “Mary”  di Abel Ferrara e in “Go Go Tales” con Matthew Modine. In Italia, è invece nel cast di “Il papà di Giovanna” di Pupi Avati. Laureata in scienze politiche con 110 e lode, non ha mai nascosto il sogno di esibirsi davanti a Papa Francesco nell’Ave Maria di Schubert. Ha anche lavorato nel doppiaggio, in particolare è la voce di Shira in alcuni episodi della saga dell’Era Glaciale. Infine, è autrice del film “Dragon trainer”, pellicola per la quale ottiene una nomination agli Oscar.

Ha deciso di essere ‘geisha‘, ovvero colei che scrive nel silenzio. Racconta di scrivere le sue canzoni ispirandosi agli elementi primi della terra come il latto, il miele, l’olio, l’acqua e il vino.

Ama la solitudine e percepire il suono dell’acqua e del vento. Ha cantato nella Butterfly di Puccini a Londra e in Italia. Studia a Miami il gospel, soul e si esibisce nelle Chiese spiritual degli States. Lascia il mondo della lirica per dedicarsi al “black gospel”, scrivendo brani e componendo musica.

Nella città di Miami viene scelta come protagonista di tre importanti e celebri musical: Like a star, All the dreams come true, Dreaming.

Studia recitazione a New York e recita accanto a Juliette Binoche nel film “Mary” e in “Go Go Tales” con Matthew Modine. In Italia viene scelta nella pellicola “Il papà di Giovanna” diretto da Pupi Avati.

Compone la colonna sonora del film “Dragon trainer”, lavoro per il quale ottiene una nomination agli Oscar.

Back to top button