AttualitàEconomia

Chiara Ferragni: “Gli uomini non ci prendono sul serio”, lei punta alla Borsa

Come sempre, l’imprenditrice digitale – che vanta 21 milioni di follower su Instagram, e le cui attività valgono circa 40 milioni di euro – ha le idee chiare, e come sempre è pronta a portarle avanti con determinazione. Ora, l’obiettivo che si è prefissata è quello di vedere il proprio marchio quotato in Borsa, oppure confluire in un gruppo di lusso.

PhotoCredit: dal web

La Ferragni punta alla quotazione in Borsa

Ciò che una tra le più seguite e stimate influencer al mondo desidera, come ha dichiarato in un’intervista al Corriere della Sera, è che Chiara Ferragni Collection non resti soltanto il marchio di un’influencer, bensì che riesca ad affermarsi in quanto brand in grado di sopravvivere autonomamente, ossia indipendentemente anche da lei, che ne è la fondatrice. Vuole che il suo marchio, quindi, possa essere quotato in Borsa, oppure, spiega la Ferragni, “confluire in un grande gruppo di lusso”. Per il raggiungimento di questo obiettivo, però, è anzitutto necessario che il brand e l’azienda risultino accattivanti; ciò è possibile “con una buona redditività e un giusto rapporto qualità prezzo, oltre a una diffusione e conoscenza internazionale del marchio perché competa realmente con altri del suo stesso livello, come Chloé o Kenzo”.

“Devi dimostrare che non sei il personaggio di turno”

Sono due anni che l’imprenditrice lavora per far sì che il proprio sogno si trasformi realtà. All’epoca, i numeri non erano dalla sua parte; pertanto, la Ferragni ed il suo team hanno deciso di cambiare strategia, scegliendo la Swinger International – società specializzata nel contemporary – per abbigliamento, borse ed accessori, e puntando sui “partner migliori di tutte le categorie merceologiche, dalle fragranze al beauty, dal ready to wear all’underwear, al bambino”. Oppure al “food”, per cui l’imprenditrice ha un progetto che definisce “rivoluzionario”, ma di cui potrà parlare in futuro. In più, quest’ultima rivela che continuerà ad investire nel settore del beauty, e in quello degli occhiali. Ciò che davvero le preme, in ogni caso, è poter dimostrare di avere un prodotto valido da proporre, e di non essere “il personaggio di turno”.

Le parole della Ferragni sull’emergenza sanitaria

L’influencer ha anche parlato dell’emergenza sanitaria, che ha inevitabilmente danneggiato chiunque, anche in ambito economico. Tuttavia, la giovane imprenditrice ha dichiarato: “[…] nonostante la pandemia, siamo in crescita”. In più, ha aggiunto che durante i giorni di quarantena si è soffermata a riflettere su ciò di cui il consumatore ha realmente bisogno: “Prima si guardava molto agli abiti da evento, a ciò che era trendy, mentre oggi c’è una richiesta di maggior comodità. La nostra collezione sarà sempre con il nostro gusto ma adatta ai tempi”.

“Gli uomini non ci prendono sul serio”

Al termine dell’intervista, l’imprenditrice ha smentito quanto ipotizzato in questi giorni: gli assetti azionari della società che realizza il marchio Chiara Ferragni Collection, Serendipity, sono rimasti invariati. Infatti, riguardo la lite con Pasquale Morgese, l’influencer afferma che quest’ultimo è ancora un azionista – di Serendipity ed anche in Tbs – mantenendo “la licenza delle calzature”, e con il quale, ha aggiunto, non c’è alcuna questione legale in corso. Il problema, se un problema c’è, sostiene Chiara Ferragni, è che gli uomini non prendono le donne sufficientemente sul serio… e lei sta di certo dando dimostrazione di quanto si sbaglino.

Resta aggiornato su tutta l’Attualità di Metropolitan Magazine, e segui la pagina Facebook.

Back to top button