SBK

CIV 2021 a Misano: tutti i vincitori – La Photogallery

Pirro parte ultimo, ma vince anche la gara diurna. In SS, en plein di Caricasulo: pole e due gare. In Moto3 vince Bartolini, mentre nella SS300 Vannucci ipoteca il titolo

Adv

Si è concluso al Misano World Circuit il quarto round del CIV, Campionato Italiano Velocità. Dopo le appassionanti gare di ieri, che hanno raggiunto il loro apice nelle gare della Superbike e della Women’s Cup disputate in notturna.

Questo è quanto è successo a Misano, diviso per categorie. Photogallery a cura di Andrea Bonora.

CIV 2021 a Misano: tutti i vincitori

Superbike

Una gara pazzesca, con molti colpi di scena ed una vittoria decisa da un solo millesimo di secondo. Pronti via e Michele Pirro, dominatore del campionato e vincitore di ben sei gare sulle sette sino ad ora disputate (compresa quella in notturna di ieri sera) si incarta con il lunch control e parte quando i suoi avversari impostano la prima curva.

Ultimo al termine del primo giro, il pilota del Team Barni Racing Ducati inizia una clamorosa rimonta. Intanto in testa alla gara c’è Alessandro Delbianco, seguito da Lorenzo Zanetti. Il primo conduce per i primi tre giri, per poi lasciare il passo a Zorro Zanetti. Visto che Pirro è molto indietro i due spingono forte, ma il pilota di San Giovanni Rotondo ormai è in modalità “full speed” e a furia di giri veloci risale la classifica sino a portarsi alle spalle dei due di testa.

Supersport 600

Nella categoria più difficile e combattuta è “CaricaRea” a portarsi a casa tutti i premi: pole position, gara1 e gara2. Ieri il ravennate aveva vinto precedendo per due secondi Roberto Mercandelli e Massimo Roccoli, oggi è stato in testa dal primo all’ultimo giro e lo hanno accompagnato sul podio il francese Andy Verdoia e ancora Mercandelli che, anche grazie alla sua costanza di rendimento, comanda la classifica generale.

Scattato dalla pole position il pilota della Yamaha si porta subito in testa e con la pista libera davanti a se impone il suo ritmo, senza concedere mai ai suoi avversari la possibilità di attaccarlo. Alle sue spalle si alternano prima Davide Stirpe, poi Mercandelli e da metà gara in poi il giovane francese del team Gomma Racing di Alessio Corradi.

Al penultimo giro tutti si aspettano l’attacco di Verdoia, ma è invece Federico a calare l’asso fermando i cronometri sul tempo di 1’39”125: giro veloce della gara. Terza vittoria in campionato per Caricasulo, seconda consecutiva. Verdoia cede per un solo secondo, mentre Mercandelli ne accusa quasi quattro, ma a lui va bene così, perché sia il ravennate che il pilota del Gomma Racing sono lontani in classifica. Stirpe è quarto, davanti alla rivelazione Matteo Patacca, giovane Talento Azzurro da tener d’occhio. Una buona rimonta consente a Stefano Valtulini di agguantare il sesto posto davanti agli esperti Marco Bussolotti e Massimo Roccoli.

Moto3

Elia Bartolini, in gara1 il pilota della VR46 Academy aveva tagliato per primo il traguardo, ma era stato poi penalizzato di un secondo, per aver oltrepassato i limiti della pista. Una penalità che lo aveva fatto precipitare al quarto posto, a guardare il podio da lontano.

Oggi bastava guardarlo in faccia prima del via per capire che avrebbe fatto di tutto per riprendersi quanto gli era stato (giustamente) negato ieri. Con Alberto Surra che non ha preso il via per un problema fisico, l’avversario più ostico per Elia era certamente il leader della classifica Matteo Bertelle, primo in gara1 davanti a Surra e all’olandese Zonta Van den Goorbergh, che porta in pista la BeOn 450 del team di Davide Giugliano.

Supersport 300

La giovane rivelazione Matteo Vannucci esce dal Misano World Circuit con una doppietta che gli consente di mettere una buona ipoteca sul titolo italiano della 300. Il toscano ha staccato di oltre otto secondi due dei protagonisti del mondiale di categoria: Bahattin Sofuoglu e Hugo De Cancellis. Quarto posto per Devis Bergamin e quinto per Leonardo Carnevali.

In classifica Vannucci ha ora un vantaggio di 56 punti sul turco e di ben 83 sul francese. Weekend da dimenticare per Emanuele Vocino che conquista solo otto punti in due gare ed è quarto nella generale davanti a Carnevali.

Premoto3

Per non essere da meno nei confronti dei loro colleghi più grandi anche la gara dei giovanissimi si è conclusa al fotofinish, dopo una lotta spettacolare tra Leonardo Zanni e lo spagnolo Alberto Ferrandez Beneite, con l’italiano che ha vinto conquistando così una doppietta che gli permette di risalire la classifica generale. Terza posizione per Guido Pini e quarta per il leader della generale Riccardo Trolese, che precede lo spagnolo Ferrandez Beneite di soli due punti. Terzo posto per Edoardo Liguori a 23, quarta posizione per Flavio Piccolo che di punti ne deve recuperare 30 mentre il doppio vincitore di Misano Zanni è a 31 lunghezze dalla vetta. La lotta per il titolo si preannuncia quindi incerta sino all’ultimo, con ben 5 piloti racchiusi in soli 31 punti.

Adv
Adv
Adv
Back to top button