Musica

Colapesce Dimartino, “I mortali 2”, un disco allegro ma non troppo

Adv

Il duo rivelazione di Sanremo 2021, Colapesce e Dimartino, ha appena presentato “I Mortali 2”, nuova versione dell’album omonimo uscito lo scorso anno. Disponibile per l’acquisto e lo streaming digitale a partire da venerdì 19 marzo, l’ultimo progetto dei cantautori siciliani comprende venti tracce, tra cui ovviamente anche il tormentone Musica leggerissima.

“I Mortali 2” è composto da due dischi: un primo con la tracklist originale più due inediti e un secondo con due cover e sei tracce del repertorio da solisti dei due autori, riarrangiate, risuonate e ricantate insieme. Colapesce e Dimartino, due personalità che vantano carriere piene di riconoscimenti, dimostrano di non poter essere relegati allo status di prodotti commerciali, che una volta raggiunta la notorietà tramite un pezzo ben riuscito spariscono nel nulla.

Colapesce e Dimartino, “I mortali 2”, disco uno

Il primo dei due cd comprende dodici tracce. Dieci sono la tracklist originale de I Mortali (2020), i restanti, due inediti, ovvero la hit Musica leggerissima e la title track I Mortali. Il primo brano è Il prossimo semestre, una sorta di meta canzone che s’interroga con ironia sul proprio contenuto: “Devi sembrare impegnato senza esserlo, rassicurante”. Segue l’iperconosciuta/trasmessa/cantata Musica leggerissima, tormentone pop classificatosi quarto a Sanremo e aggiudicatosi il premio Lucio Dalla della critica. La terza traccia è la discussa Rosa e Olindo, che racconta una storia d’amore con protagonisti i due autori della “Strage di Erba”.

Poi ritroviamo la collaborazione con Carmen Consoli in Luna araba, un brano dalle sonorità rock che racconta la Sicilia, terra d’origine di tutti e tre gli interpreti, con le sue spiagge assolate popolate dai bagnanti di ogni età e nazionalità, che si mescolano alle varie dominazioni storiche degli arabi, dei normanni e degli spagnoli. In Cicale si celebra la capacità del canto di alleviare le pene: i due cantanti si paragonano appunto alle cicale, che continuano a cantare anche se stanno male. Parole d’acqua, Raramente e L’ultimo giorno ruotano attorno ai temi della fine e del rimpianto.

Dopo aver scoperto che la Noia mortale (traccia n. 9) sembra essere l’unica cosa ad accomunare ogni essere umano, Colapesce e Dimartino dedicano un brano quasi gospel all’età più difficile, Adolescenza nera, prodotto da Mace. Majorana ripercorre episodi e ricordi giovanili, alternati a riferimenti mitologici, con il suono di una chitarra acustica. A chiudere il disco è il secondo inedito, la title track I mortali, che si amalgama bene allo stile onirico delle tracce già edite.

Colapesce e Dimartino, Musica leggerissima (2021)

“I mortali 2”, disco due

Il secondo cd è composto invece di 8 nuove tracce. Si apre con la malinconica Nati per vivere/Born to live, adattamento in italiano di Born to Live di Marianne Faithfull. Seguono tre rivisitazioni di vecchi brani di Colapesce, Copperfield, Totale e Amore sociale, e altrettante di Dimartino, Non siamo gli alberi, I calendari e Decadenza e panna. L’ultimo brano è Povera patria, cover di Franco Battiato già cantata dal duo durante la terza serata della kermesse sanremese dedicata alle cover.

Colapesce e Dimartino, “I mortali 2”, la tracklist completa

DISCO 1 (10 brani editi, 2 inediti)

1. Il prossimo semestre
2. Musica leggerissima (Sanremo 2021)
3. Rosa e Olindo
4. Luna araba (feat. Carmen Consoli)
5. Cicale
6. Parole d’acqua
7. Raramente
8. L’ultimo giorno
9. Noia mortale
10. Adolescenza nera
11. Majorana
12. I mortali (inedito)

DISCO 2 (con le nuove tracce)

1. Nati per vivere / Born to live
2. Copperfield
3. Non siamo gli alberi
4. Totale
5. I calendari
6. Amore sociale (Colapesce)
7. Decadenza e panna (Dimartino)
8. Povera patria (cover del brano di Franco Battiato)

Colapesce e Dimartino, Povera patria (2021)

Il fenomeno Colapesce e Dimartino oltre Musica leggerissima

Mentre scriviamo, Musica leggerissima, già disco d’oro, sta ancora spopolando in radio e online, tra meme, parodie, montaggi e video. Una canzone che si annida nei pensieri. Così come l’ormai iconico balletto del duo: quasi in automatico lo mimiamo tutti, nel canticchiare questo nuovo tormentone (impegnato), che probabilmente sarà ancora vivo anche in estate. Dunque, se magari – come la sottoscritta – sareste anche un po’ stanchi di averla sempre in testa (per quanto gradevole), vi consigliamo assolutamente l’ascolto completo de I mortali 2, giusto per variare e provare a scacciarla …

Chi non conosceva già da prima Lorenzo Urciullo e Antonio Di Martino (questi i veri nomi dei cantanti), in questo nuovo album, troverà la ghiotta occasione di recuperare parte della loro discografia precedente e, al contempo, di scoprire qualche brano inedito. Il risultato finale di questo progetto, mette in evidenza come Musica leggerissima sia in realtà solo la punta dell’iceberg del fenomeno Colapesce Dimartino. Ogni brano ha un sapore dolceamaro e regala una serie di riflessioni esistenziali, talvolta travestite da canzoni d’amore o per l’appunto leggere. Il punto di forza del duo, sta proprio nel saper creare canzoni d’impatto ma anche perfettamente orecchiabili. Leggeri si, ma solo per arrivare a tutti.

A cura di Valeria Salamone

Seguici su:

Adv
Adv

Valeria Salamone

Laureata all'Accademia di Belle Arti di Palermo, (ex) aspirante artista, ora dell'arte, in tutte le sue forme, preferisco goderne da spettatrice, parlarne e scriverne
Adv
Back to top button