Cinema

Come non rimanere delusi dalla visione del film “sbagliato”

Adv

Il nostro tempo è prezioso si sa, e lo è oggi più di ieri: con le vite perennemente di corsa, il lavoro, i figli, gli impegni quotidiani. La società dei consumi, del benessere, dell’usa e getta influisce certamente anche sul modo di vivere e sulle scelte che facciamo nel tempo libero.

La qualità è diventata, ormai da qualche anno, la parola chiave: siamo è vero, consumatori veloci, ma siamo anche diventati molto esigenti e sempre più consapevoli circa il benessere e il piacere che ricerchiamo intorno a noi: nel cibo, nella scelta dei luoghi da visitare in vacanza per esempio, nella cura del corpo, e anche nei nostri passatempi. Il cinema, col suo potere di emozionare e far riflettere è indubbiamente una parte importante del nostro relax, del tempo che dedichiamo alla famiglia, agli amici o a noi stessi. Un film possiede la grande e preziosa capacità di aggregare, di unire, di farci sognare, di trasportarci lontano. Cinema ed evasione quindi, ma anche cinema e impegno sociale, politico, psicologico. Ci sono storie per tutti i gusti; alcune servono a farci dimenticare per qualche ora i problemi, altre approfondiscono tematiche a cui siamo affezionati, altre ancora diventano strumenti di analisi e di lavoro, qualcuna semplicemente ci fa ridere, piangere od esorcizzare la paura. Per non parlare di quelli che ci rammentano il passato, la storia, l’arte, la letteratura o che intrattengono i nostri bambini con racconti classici o favole moderne. Al cinema, come sulle varie piattaforme tv, si spazia dalla fantascienza all’horror, dall’animazione ai fantasy passando per i film d’azione, quelli romantici o drammatici. Negli ultimi anni poi abbiamo assistito al fenomeno straordinario delle serie televisive dove le proposte sono altrettanto ampie e sempre più differenziate. Dopo un anno di pandemia a causa del covid-19 sappiamo tutti benissimo quanto sia importante passare bene quell’ora e mezza di visione di un film, quanto sia indispensabile per la nostra salute mentale e fisica partecipare, tenerci aggiornati, evolverci. Ebbene, poche cose sanno farlo come il cinema che unisce alla forza del racconto, come accade nei libri per esempio, il potere evocativo delle immagini.

Saper scegliere, districarsi tra centinaia di titoli differenti, non è affatto semplice; tra l’altro spesso gli stessi trailer sono fuorvianti, così come certi titoli o alcune immagini di copertina. Gli appassionati di cinema lo sanno bene e troppe volte si sono ritrovati delusi da un film che sembrava promettere qualcosa di diverso da quello che pubblicizzava. Ma la soluzione esiste ed è alla portata di tutti: rivolgersi agli esperti del settore, a chi il cinema lo commenta, studia e recensisce giornalmente.

Moviemag è un’interessante rivista di cinema online che scrive, parla e discute di film, di news, curiosità, attori, registi e novità. Con passione ed entusiasmo riassume, cataloga e ci presenta moltissimi film vecchi e nuovi; serie tv, trailer, cult movie oltre ad una serie davvero consistente di capolavori indimenticabili. Rivista che vanta, tra le altre cose, diverse rubriche dettagliate in grado di farci scegliere un film a colpo sicuro: i migliori venti film usciti l’anno scorso per esempio, o quelli più romantici da vedere a San Valentino, o ancora quelli storici basati su eventi realmente accaduti. Preziosi consigli, trame articolate, informazioni attente anche alla scenografia, alla regia e alla colonna sonora.

La prossima volta che desideriate passare una piacevole serata soli o in compagnia, o vorrete far felici i vostri figli siano essi bambini o adolescenti, stupire il vostro partner, o farvi un regalo, provate a dare un’occhiata a questa bella ed accattivante rivista e ai suoi numerosi approfondimenti e non ve ne pentirete.

Adv
Adv

Alessia Spensierato

Alessia Spensierato, Editore (Owner & Founder) della testata giornalistica di Metropolitan Magazine. La scrittura è la sua più grande passione, ha scritto il suo primo libro"Il silenzio in un caffè" pubblicato nel 2013 tra i top ten e-book dei più venduti nello stesso anno. Nel 2014 si cimenta nella scrittura del suo secondo "One Way", ex speaker radiofonica. Il mondo del Web l'ha sempre affascinata e oggi ha cercato di unire le sue più grandi passioni creando Metropolitan Magazine. Metropolitan Magazine oggi è una testata nota sia a Roma che in Italia. Non utilizza nessun aggettivo per definirsi, per lei esistono solo parole "nuove" che nessuno sa. "Il mondo è di chi lo disegna ogni giorno in modo diverso, a volte anche senza matite."
Adv
Back to top button