In questo articolo ti diremo cosa sono i CFD, perché sono unici, come scambiarli, i costi, e tutti i rischi che corri. In più, assicurati di leggere i nostri consigli finali per accertarti di essere pronto a fare trading in sicurezza e responsabilmente. 

Cos’è un CFD

Un CFD è un prodotto finanziario derivato specializzato che permette a un investitore di fare trading sul movimento di prezzo di un asset finanziario sottostante senza possedere l’asset stesso. 

In termini contrattuali, un CFD è un accordo tra un compratore e un venditore per pagare o ricevere la differenza tra il valore attuale di un asset e il suo valore al termine del contratto. 

In parole povere, se il valore dell’asset sale, il compratore paga; se il valore dell’asset scende, il venditore paga. 

Sono stati creati nei primi anni ’90 in Gran Bretagna come un modo per proteggersi contro l’esposizione alle azioni sulla borsa di Londra. Sono diventati popolari perché non richiedevano grossi margini, e anche perché i trader potevano evitare l’imposta di bollo dato che nessuna quota fisica era scambiata. 

Gli strumenti scambiabili in CFD

Dato che non avviene nessuna presa di possesso fisica di quote, il trader non compra o vende degli asset in sé, ma piuttosto un numero specifico di unità dello strumento finanziario sottostante. 

I trader possono speculare sui prezzi in salita o in discesa su una grande varietà di strumenti di trading finanziari, come valute, materie prime, indici e azioni. 

Tra gli strumenti specifici ci sono materie prime come oro, argento, e greggio; coppie di valute come GBP / USD, USD / CAD, USD / EUR; azioni scambiate nelle principali borse mondiali come quella di Londra o quella di Milano (Borsa Italiana); e indici tra i più importanti come il Dow Jones, il NASDAQ e il Nikkei 225. 

Il costo del trading in CFD

I trader di CFD sono soggetti a diversi costi, tra cui un costo di finanziamento quotidiano del broker, lo spread dell’offerta, e tutte le spese per la detenzione di posizioni in CFD durante la notte. 

Rischi

C’è un grande elemento di rischio nel trading leveraged che può risultare in grosse perdite di capitale. 

Il trading leveraged può moltiplicare i profitti, ma anche moltiplicare le perdite. Per questo motivo, è importante calcolare il potenziale sia positivo che negativo di ogni scambio prima di eseguirlo. 

Caratteristiche uniche dei CFD

Quando li si confronta con altri strumenti di investimento, i CFD assomigliano soprattutto al mercato dei future e delle opzioni, con solo alcune differenze, tra cui: 

  • Il contratto CFD è normalmente su base uno a uno con lo strumento sottostante
  • Il trading viene condotto con dei broker CFD fuori borsa
  • C’è un’ampia selezione di strumenti sottostanti
  • I nuovi strumenti, come le criptovalute, sono facilmente creati.

Cominciare a fare trading di CFD

Quando vuoi cominciare a scambiare CFD è importante trovare un broker di CFD dotato di licenza e regolamentato che offra un ambiente di trading sicuro, nonché spread competitivi. Un esempio di broker simile è il servizio di trading online di CFD capex.com, ma siamo sicuri che ce ne sono anche altri. 

Consigli per fare trading in CFD con successo

  1. Usa ordini ferma perdite

Come per la maggior parte del trading, usare ordini ferma perdite è considerata una buona pratica per limitare gli svantaggi. 

2. Diversifica

Come ogni buona strategia di investimento, il detto “non mettere tutte le tue uova in un solo paniere” si applica anche ai CFD. 

3. Fai le tue ricerche

Comprendere le basi del trading in CFD è importante, ma il vero successo significa anche comprendere le specifiche di ogni tipo di investimento. Il trader di maggiore successo scelgono un piccolo numero di specializzazioni che conoscono bene, e le scambiano continuamente. 

Un’altra chiave per il successo è distinguere i successi che avvengono una tantum con quello che funziona sempre. 

Ad esempio, alcune persone hanno fatto molti soldi con i Bitcoin nel 2017, ma questo non significa che succederà di nuovo. Comprendere blockchain, la tecnologia che alimenta Bitcoin, può dare una conoscenza maggiore a chiunque scelga di investire oggi.

 4. Bilancia il leverage con la tolleranza al rischio

Il trading leveraged può produrre vincite stellari ma più spesso ha creato delle perdite enormi. Limitare il leverage a un livello che si bilancia con il tuo profilo di tolleranza al rischio è un’ottima pratica per minimizzare ogni potenziale perdita. 

5. Crea una strategia di trading e non cambiarla

Crea una strategia prima di ogni scambio e monitora i punti di alto/basso. 

Questo è importante per evitare ogni trading basato sulle emozioni, in cui insegui le perdite, cosa che può accadere quando sei in balia dell’adrenalina. 

Conclusioni

Disponibili in un’ampia varietà di strumenti sottostanti, i CFD sono un modo popolare per proteggersi contro l’esposizione in altri investimenti. 

Non avviene nessuna presa di possesso fisica dello strumento – il trader compra un numero specifico di unità invece dello strumento finanziario sottostante, che può essere qualunque cosa, da una materia prima e a una coppia di valute, alle azioni.

Trovare un broker di CFD sicuro che abbia una licenza emessa da una delle entità di autorizzazione con una forte reputazione, come Cysec e FSCA è importantissimo per minimizzare i rischi collegati alla sicurezza. 

I profitti e le perdite possono essere alti a causa del grande elemento di rischio incluso nel trading leveraged. Come nella maggior parte degli investimenti, l’uso di ordini ferma perdite, della diversificazione e della ricerca sono vitali per comprendere il mercato, e ti assicureranno un trading di successo con perdite minime. 

© RIPRODUZIONE RISERVATA