22 C
Roma
Maggio 10, 2021, lunedì

Contatto, i Negramaro presentano il nuovo album

- Advertisement -

Contatto. Il 2020 segna il grande ritorno dei Negramaro, a tre anni di distanza dal loro ultimo lavoro in studio “Amore che torni“. Il 9 ottobre scorso uscì “Contatto” il singolo che ha anticipato l’uscita dell’omonimo Concept Album, prodotto da Andrea Mariano su etichetta Sugarmusic, prevista per domani 13 Novembre. La cover è stata realizzata dal 3D Artist Amin Farah e raffigura quattro umanoidi senza tratti somatici, seduti su uno sfondo rosso e disposti a forma di farfalla che incarna simboli di mutamento, movimento ed evoluzione.

La band ha presentato il loro nuovo album in studio alla stampa. “Ma non stavamo lavorando a qualcosa di nuovo…?” Una semplice domanda nella chat dei Negramaro. Una scintilla, sugli smartphone, nelle case di ognuno dei sei amici ormai fratelli. “Ognuno di noi sei, dal proprio Home Studio si è messo a lavorare in una sorta di Smart Recording…” dice Sangiorgi. Una situazione certamente strana per chi, negli anni, è sempre stato abituato a riunirsi, ad isolarsi per poter produrre e fare musica. Una realtà, mai immaginata, che ha rotto schemi consolidati.

Contatto

Contatto…il titolo era davanti a noi…la parola ha acceso dentro di noi il sogno sciogliendo la paura del momento” ” dichiara orgogliosamente Giuliano Sangiorgi. Un Concept Album sul cambiamento. Non una semplice TrackList ma singole storie forti che raccontano mondi diversi. Senza “l’altro”, senza l’umanità questo mondo non sarebbe nulla. “Contatto” è una culla, una tana in cui abbiamo inserito le canzoni per portare un po’ di pace a noi stessi…lo definisco l’album dell’immaturità” dice Sangiorgi. In un momento di fortissimo ed importantissimo cambiamento planetario bisogna misurarsi con nuove dimensioni di comunicazione. “Nell’album abbiamo trattato diverse tematiche con un punto di visto umano, perché un cantante deve dire quello che pensa, non commentando post sui social ma tra le righe di una canzone. Questo è il Post dei Negramaro, questo è il nostro posto”.

Un album di energia, combattente, coraggioso, speranzoso. Emerge la voglia di andare avanti, attraverso determinate prese di coscienza, certi che le nostre azioni debbano ribaltare e rivoluzionare un mondo che tocca noi. Contatto è la parola del futuro attraverso il quale condividere e accendere scintille. “Il featuring con Madame è l’esatto esempio della comunicazione tra diciassettenni e quarantenni…la musica…il contatto tra due mondi…non è un caso se abbiamo scelto Francesca dopo Elisa, dopo Dolores…” dice il frontman.

La produzione

La produzione dell’album è firmata da Andro che racconta così il suo lavoro “una produzione cucita a misura su ogni singola canzone. Un album coraggioso con uno sguardo ai nuovi linguaggi, un guardarsi intorno alla ricerca di soluzioni nuove. Sono curioso del giudizio dei fan”. “In questo album abbiamo inserito tanto di quello che ci è piaciuto negli anni, sia musica che abbiamo proposto al pubblico negli anni, sia musica che non abbiamo proposto ma che fa parte della nostra cultura. Un’attenzione al significato più che al genere” dice Giuliano. Il cantante racconta ancora l’aspetto comunicativo parlando di “Noi resteremo in piedi” il brano che apre il disco.

Il brano è un germoglio di crisi da cui nasce tutto l’album…quando si è nell’ombra si ha molto tempo per riflettere. Un’opportunità di crescere, capire cosa hai da dire, essere o non essere; essere un uomo oppure essere un cantante, devo fare solo musica da intrattenimento oppure voglio raccontare ciò che sento, ciò che provo? Ho quarant’anni e voglio dire quello che penso, dove dirlo se non nelle canzoni che scrivo?” Ricerca e riflessione. Un continuo confronto tra i membri della band, attraverso nuove sonorità, sempre in movimento, sempre evoluzione. Sangiorgi dice “al giorno d’oggi siamo davanti ad un scena musicale di interpreti…abbiamo impiegato tre anni per uscire con un nuovo album…siamo stati per un periodo nell’ombra che ci è servita per auto analizzarci, per capire cosa siamo diventati, avere il tempo di pensare, di capire cosa abbiamo da dire…il messaggio…”

Omaggi

Tra le fonti di grande ispirazione nella realizzazione di questo album ci sono sicuramente su tutti: Lucio Dalla e il M° Ennio Morricone. In “La terra di nessuno” Lucio è citato nel testo  con un riferimento alla canzone “Anna e Marco” e omaggiato con uno dei suoi tipici vocalizzi scat: “Incontriamoci laddove nasce quel vento / e riempiamolo di Dalla ed del suo canto”.

Nel brano “Dalle mie parti” troviamo le orchestrazioni arrangiate dal M° Stefano Nanni, storico collaboratore di Luciano Pavarotti, che ha diretto per l’occasione l’Orchestra Roma Sinfonietta del M° Ennio Morricone. Il brano si chiude con una lunga e suggestiva coda orchestrale ispirata alle atmosfere dei film di Sergio Leone. Non manca un emozionante ricordo dello scomparso Stefano D’Orazio e dei Pooh…”il mio posto è la cantavano i Pooh…il mio posto è qua! sono un cantante, sono un autore… canto quello che scrivo, scrivo quello che penso…” dice Sangiorgi.

Entra in contatto – Live

Tutti si dicono ansiosi di tornare sul palco, perché Negramaro vuol dire Live! Questa sera la band darà vita ad un format live dal titolo “Entra in contatto” prodotto da Sugar e la cui direzione creativa è curata da Giò Forma. Alle ore 21.00 andrà in onda via web un concerto esclusivo che vedrà la presentazione di alcuni brani del nuovo disco. Un live unico all’interno di una vera e propria location costruita appositamente per il live in streaming, un Iper-Cubo reso vivo e pulsante dal 3D e che offre ai partecipanti un’esperienza tecnologica interattiva a metà tra il reale e il surreale, in una modalità totalmente inedita di entrare in contatto con la band. 

L’evento è gratuito ed esclusivo per tutti coloro che hanno pre-salvato o pre-ordinato l’album “Contatto”. “…stasera sarà molto emozionante. Una dimensione surreale ma allo stesso tempo reale, un contatto con i nostri fan che si collegheranno…una dimensione che accorcerà le distanze in attesa di riprendere in mano quella connessione, quella forza che si crea tra band e pubblico” dice Sangiorgi.

Contatto, la tracklist:

  1. Noi resteremo in piedi
  2. Mandiamo via l’inverno
  3. Non è vero niente feat. Madame
  4. Devi solo ballare
  5. Come non fosse successo mai niente
  6. E se domani ti portassi al mare
  7. Scegli me
  8. Contatto
  9. Non è mai per sempre
  10. La cura del tempo
  11. La terra di nessuno
  12. Dalle mie parti

In attesa di rivederli presto su un palco vero e con un pubblico reale.

Continua a seguirci su:

Metropolitan Music

Facebook

Instagram

© RIPRODUZIONE RISERVATA

- Advertisement -
- Advertisement -

Continua a leggere

- Advertisement -

Ultime News

- Advertisement -