Coronavirus: il bollettino dell’11 dicembre

Il bollettino dell’11 dicembre: sono 18.727 nuovi casi con 190.416 tamponi. Le vittime sono 761. La regione con più casi è ancora il Veneto.

Il bollettino dell’11 dicembre

Sono 18.727 i nuovi positivi ai test per il Coronavirus nelle ultime 24 ore in Italia, secondo i dati del ministero della Salute. Le vittime sono 761.

In totale i casi in Italia sono arrivati a quota 1.805.873, le vittime sono 63.387.

Ancora in calo invece i ricoveri: quelli ordinari sono 526 in meno (28.562 totali) mentre le terapie intensive calano di altre 29 unità , e sono 3.265. Gli ingressi giornalieri in rianimazione sono stati 208

I guariti nelle 24 ore sono 24.169 , per un totale di 1.052.163.

Le vittime tra i medici

Salgono a 255 i medici morti in Italia a causa del Coronavirus, di cui 76 solo nella seconda ondata epidemica. Lo segnala la Federazione nazionale Ordini dei medici chirurghi e odontoiatri, informando del decesso di Valter Adamo, ex primario di Ginecologia e Ostetricia in pensione.

Altri sei sono deceduti ieri: oltre ad Adamo, i medici di medicina generale Flavio Bison, Gianpaolo Pellicciari e Carlo Grasso, l’odontoiatra Paolo Duso e Francesco Gasparini, anestesista in pensione ma rientrato in servizio per l’emergenza Covid.

I controlli

Sono 69.085 le persone controllate ieri in Italia nell’ambito delle misure anti-Covid, secondo i dati resi noti dal ministero degli Interni sul proprio sito: 735 sono state sanzionate, 18 quelle denunciate. Sono 13.860 le attività e gli esercizi commerciali controllati, 57 i titolari sanzionati, 12 le chiusure disposte.

Reclutamento di medici e infermieri

Saranno reclutati 3mila medici e 12mila infermieri, da utilizzare a tempo determinato per la somministrazione dei vaccini anti Covid

Il Commissario per l’Emergenza, Domenico Arcuri, ha emanato oggi l’avviso pubblico e dal 16 dicembre sarà possibile inviare la propria candidatura mentre la scadenza della gara è fissata per il 28 dicembre

L’assunzione sarà per un massimo di nove mesi, rinnovabili in caso di necessità.

Le regioni

Per il bollettino dell’11 dicembre, la regione con più casi è ancora il Veneto (+3.883), che cresce in controtendenza con il rallentamento nazionale. Seguono Lombardia (+2.938), Puglia (+1.813, altra regione in crescita), Piemonte (+1.553), Campania (+1.340) e Lazio (+1.230).

© RIPRODUZIONE RISERVATA