Coronavirus, Fontana sente Conte: richieste misure più rigide

Il governatore della regione Lombardia Fontana, data la situazione sempre più grave a causa del Coronavirus, ha richiesto delle misure più rigide a Conte.

Tra queste, un’ulteriore limitazione delle attività commerciali e delle passeggiate all’aperto.

Le nuove misure richieste di Fontana a Conte

Durante il colloquio con il Premier Conte, nel quale è stata ribadita la situazione sempre più critica in Lombardia, Fontana ha inoltre richiesto:

“Un massiccio utilizzo dell’Esercito come presidio, insieme alle forze dell’ordine, per garantire il ferreo rispetto delle regole vigenti, partendo dalle `corsette´ e dalle passeggiate in strada. Chiusura degli studi professionali e degli uffici pubblici, salvo per le attività indifferibili. Fermo dei cantieri. E, ancora, un’ulteriore limitazione delle attività commerciali”.

La telefonata, avvenuta giovedì sera, è stata definita da Fontana come “cordiale e costruttiva”. Ha inoltre dichiarato:

“Ci aggiorneremo nelle prossime ore per capire se e in quale direzione il Governo vorrà muoversi”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA