Attualità

Coronavirus, nuova autocertificazione: da oggi si deve dichiarare che non si è in quarantena

Oggi, 17 marzo 2020, il ministero dell’Interno ha predisposto un nuovo modulo di autocertificazione per giustificare le uscite durante il periodo del coronavirus.

La novità: si deve dichiarare che non si è in «quarantena»

La novità del nuovo modulo è stata predisposta per giustificare più nello specifico le uscite durate il periodo del Coronavirus. La nuova ed è valido per tutto il territorio nazionale.

Il cambiamento previsto riguarda una nuova voce con la quale il cittadino autodichiara che non si trova nelle condizioni previste dal decreto dell’8 marzo 2020.

In particolare, all’articolo 1, che ricorda il divieto, in modo assoluto, di spostamenti per chi è sottoposto «alla misura della quarantena» o è positivo al coronavirus.

Ma attenzione! Restano comunque validi anche le autocertificazioni emesse nei giorni scorsi quando erano attive solamente le zone di sicurezza in Lombardia e in 14 altre Province.
Per chi non ha possibilità di stampare il modulo per qualsiasi motivo, c’è comunque la soluzione.

Si può rilasciare alle forze di polizia una dichiarazione verbale che verrà registrata sull’apposito modulo in loro possesso per poi poter effettuare le dovute verifiche.

Inoltre, chi viola i divieti imposti, può incorrere in pesanti sanzioni. Si va da un’ammenda fino a 206 euro e l’arresto fino a tre mesi, oltre alla denuncia per reati dolosi contro la salute pubblica.

Coronavirus: la nuova autocertificazione

Coronavirus, nuova autocertificazione: da oggi si deve dichiarare che non si è in quarantena
Nuovo modello di autocertificazione predisposto in data 17 marzo 2020

Scarica qui il file pdf.

E ricordate: il decreto del governo impone di restare in casa a meno che non ci siano «comprovate esigenze lavorative» o gravi esigenze familiari o sanitarie.

Se volete rimanere aggiornati su tutte le novità, vi consigliamo di continuare a seguirci leggendo le nostre notizie sulle pagine social di Metropolitan Magazine Italia:

Back to top button