Cronaca

Coronavirus, il nuovo Dpcm è un mistero: filtrano poche indiscrezioni

Foto Facebook

È ancora un mistero il nuovo dpcm che verrà varato oggi dal governo, poche le indiscrezioni che filtrano all’esterno. Ecco tutte le ipotesi in ballo

Le indiscrezioni sul nuovo Dpcm

Sono varie le misure che verranno inserite nel nuovo decreto. La proposta che in queste ore sta tenendo banco è quella di limitare gli spostamenti alle persone che hanno più di 70 anni. Persone considerate più fragili in caso di contagio. Hanno suscitato una forte polemica le parole del governatore della Liguria Giovanni Toti. “La maggior parte dei pazienti gravi e dei morti che piangiamo ogni giorno, è composta da persone al di sopra dei 75 anni. Gli anziani sono quelli che vanno tutelati di più. Si tratta di persone che non sono indispensabili allo sforzo produttivo del Paese. Essendo più fragili vanno salvaguardate in ogni modo”. Non si sa ancora come potrebbe essere risolta la situazione. Ci potrebbe essere un divieto di uscita di casa per gli over 75 oppure limitazioni più leggere.

Un altro nodo riguarda il divieto di spostamenti tra le regioni, che però trova contrari alcuni governatori. Non piace nemmeno il lockdown nelle aree metropolitane ad alto rischio di contagi. Per quanto riguarda la scuola, invece, la decisione dovrà essere presa in base all’indice di contagiosità in ogni regione. Si continua a valutare l’ipotesi di didattica a distanza almeno per gli studenti di terza media.

Un’altra proposta riguarda l’introduzione del coprifuoco dopo le 18, magari reinserendo l’autocertificazione. Chiesta anche la chiusura dei centri commerciali almeno nei fine settimana. Probabile la chiusura degli sportelli scommesse nei bar e tabaccherie.

Andrea Caucci Molara

Restate aggiornati su Metropolitan Magazine Attualità

Andrea Caucci Molara

Ho 26 anni e sogno fin da piccolo di diventare giornalista. Ho sempre preferito l'edicola al negozio di giocattoli.
Back to top button