CalcioSport

Inter, Lazio e Roma: continua la corsa Champions

I risultati della 34a giornata non hanno cambiato le carte in tavola: Inter, Lazio e Roma, racchiuse in due punti, stanno continuando a dar vita ad una emozionante corsa Champions. 

Alla Lazio, che ha sulla carta il calendario più difficile, una mano potrebbe darla la Juventus. Dopo il risultato della scorsa domenica infatti i Campioni d’Italia, per confermare il titolo, dovranno fare risultato sia a Milano con l’Inter che a Roma contro i giallorossi. La formazione allenata da Simone Inzaghi deve però pensare nel frattempo a vincere la partita di Torino contro i granata (in programma domenica sera alle ore 20.45) e continuare la serie positiva: mancano solo quattro tappe al traguardo Champions, impensabile ad inizio campionato.

La Roma di Eusebio Di Francesco, nonostante la pesante sconfitta di Liverpool (5-2 per i Reds), mercoledì prossimo sogna di ripetere l’impresa fatta due settimane fa contro il Barcellona di Valverde. Prima del ritorno della semifinale di Champions League però i giallorossi riceveranno il ChievoVerona all’Olimpico. Gara fondamentale per il destino della squadra allestita dal ds Monchi, che in campionato aveva da inizio stagione come obiettivo minimo la qualificazione ai gironi della prossima Uefa Champions League.

Fino ad ora è stata un’emozionate corsa Champions a tre: l’Inter però, attualmente distaccata di un punto dalle romane, sabato sera ospiterà al Meazza la Juventus di Allegri. Gara difficilissima per Spalletti ed i suoi, perché i bianconeri sono reduci dalla sconfitta dello Stadium che ha riaperto la lotta scudetto. La gara di sabato (ore 20.45) potrebbe quindi cambiare il corso di questa lotta per il terzo e quarto posto. Il derby Champions tra Roma e Lazio, entrambe a pari punti, potrebbe allora essere più disteso con i nerazzurri a -4 sia dai giallorossi che dai biancocelesti. 

Fare pronostici e più che mai complicato: sicuramente però, questa 35a giornata di campionato, sarà determinante in un senso o nell’altro in chiave Champions (ed ovviamente scudetto).

Articolo di Luca Fiorelli.

Back to top button