Beauty

Cosmesi: gli italiani sempre più attenti alla qualità

Gli italiani sono sempre più attenti alla qualità, non solo dei cibi che portano in tavola ma anche dei cosmetici e di tutti quei prodotti che utilizzano quotidianamente per la cura della pelle. Quella che in molti definiscono la moda del biologico si è ormai diffusa nel nostro Paese e bisogna riconoscere che si tratta di un fattore tutt’altro che negativo. Il fatto che gli italiani siano più attenti agli ingredienti presenti nei prodotti di cosmesi dimostra che è aumentata la consapevolezza in merito e non è di certo un male, anzi.

Come riconoscere però i cosmetici di buona qualità e come evitare di commettere errori? Scopriamolo insieme.

Dove acquistare i cosmetici per evitare i prodotti di bassa qualità

Innanzitutto, bisogna prestare attenzione al negozio in cui si acquistano i cosmetici perché al supermercato ad esempio è difficile riuscire a trovare prodotti che siano effettivamente di alta qualità. Cosa ben diversa sono le farmacie, comprese quelle online come Farmaora.it: qui si possono reperire cosmetici dei migliori marchi, con un INCI decisamente buono. Lo stesso si può dire di alcuni punti vendita specializzati, ma rimane sempre una grande certezza: la regola per non rischiare di commettere errori è quella di leggere l’etichetta degli ingredienti di ciascun prodotto.

L’INCI: un dettaglio fondamentale

Quando parliamo di INCI facciamo riferimento proprio alla lista degli ingredienti che troviamo sull’etichetta di qualsiasi prodotto di cosmesi. È impossibile che non sia presente, perché ogni produttore è obbligato per legge ad indicare in modo chiaro la composizione del cosmetico. Il problema è che in molti casi riuscire a decifrare l’INCI è tutt’altro che semplice, perché spesso gli ingredienti sono scritti in una lingua straniera o addirittura in latino. Si tratta poi di nomi scientifici, che difficilmente si conoscono. Fortunatamente però, al giorno d’oggi esistono strumenti che ci vengono in aiuto come le applicazioni o i portali all’interno dei quali è sufficiente inserire il nome del prodotto per conoscere nel dettaglio la sua composizione e sapere quanto sia sicuro.

Cosmetici bio: sono davvero migliori degli altri?

In questi ultimi anni nei negozi specializzati e nelle stesse farmacie online come FarmaOra si sono diffusi sempre di più i cosiddetti cosmetici bio, prodotti con ingredienti di origine biologica e dunque tendenzialmente più salutari rispetto agli altri. Possiamo veramente considerarli migliori? In effetti, i cosmetici bio offrono innegabili vantaggi, soprattutto a coloro che hanno problematiche particolari o la pelle sensibile, con tendenza a sviluppare allergie. Non contengono infatti sostanze chimiche, sono naturali e dunque decisamente più delicati rispetto alla maggior parte degli altri cosmetici che si trovano in commercio.

I prodotti bio sono inoltre sostenibili e anche questo è un dettaglio che non si può sottovalutare. In linea di massima, costano di solito un po’ di più ma si tratta di una cifra che vale la pena spendere perché in fondo utilizzare un cosmetico bio significa tutelare la propria salute e quella dell’ambiente. Se dunque vi state chiedendo se questi prodotti siano migliori di altri, ci sentiamo di dire di sì.

Alessia Spensierato

Alessia Spensierato, Editore (Owner & Founder) della testata giornalistica di Metropolitan Magazine. La scrittura è la sua più grande passione, ha scritto il suo primo libro"Il silenzio in un caffè" pubblicato nel 2013 tra i top ten e-book dei più venduti nello stesso anno. Nel 2014 si cimenta nella scrittura del suo secondo "One Way", ex speaker radiofonica. Il mondo del Web l'ha sempre affascinata e oggi ha cercato di unire le sue più grandi passioni creando Metropolitan Magazine. Metropolitan Magazine oggi è una testata nota sia a Roma che in Italia. Non utilizza nessun aggettivo per definirsi, per lei esistono solo parole "nuove" che nessuno sa. "Il mondo è di chi lo disegna ogni giorno in modo diverso, a volte anche senza matite."
Back to top button