Che cosa succede quando Covid-19 si sovrappone all’influenza?

Con l’arrivo dell’autunno e il cambio di stagione, è inevitabile che il Covid-19 si sovrappongo all’influenza stagionale. I due casi, però, necessitano di trattamenti differenti e presentano anche sintomi che talvolta possono essere riconducibili ad entrambe le malattie. Come riconoscerli e come comportarsi in caso di sovrapposizione?

covid influenza
covid influenza

Covid-19 e influenza: come riconoscerli

Una “tempesta perfetta” scrive la rivista Science in riferimento al mescolarsi del Covid-19 con l’influenza stagionale. Quello che molti sottovalutavano come un semplice malanno di stagione, però, si è rivelato assai più letale del previsto. Inoltre, ciò che differenza il coronavirus dall’influenza è la sua non stagionalità, visto che colpisce tanto i territori più freddi quanto quelli più caldi. Con il cambio di stagione e l’arrivo dell’autunno sarà bene distinguere le due malattie e saper adottare i comportamenti corretti in entrambi i casi.

I ricercatori non sono ancora sicuri che il vaccino contro l’influenza stagionale possa proteggere anche dal Covid. All’inizio, infatti, le due malattie potrebbero confondersi, ma occorre non mescolare i trattamenti e le cure per l’una e per l’altra. “Ci sono farmaci che possiamo somministrare se si tratta di Covid 19 mentre per l’influenza possiamo optare per antivirali specifici”, ha detto Benjamin Singer, specialista in cure polmonari in terapia intensiva della Scuola di Medicina Feinberg della Northwestern University. Importanti fattori che potrebbero influire sull’aumento del numero di casi di influenza stagionale e Covid sono ceppi virulenti o tassi di vaccinazione inadeguati.

Le co-infezioni

Michael Osterholm, epidemiologo dell’Università del Minnesota, ha osservato come solo il 3-4% della popolazione ha un’infezione da Sars-CoV-2; mentre il 10-20% potrebbe essere infettato dal virus dell’influenza. Contrarre entrambe le infezioni è abbastanza marginale. Tuttavia, non mancano studi a tale riguardo che evidenziano un’altra situazione: un altro studio dell’ospedale Tongji di Wuhan – ad esempio – ha analizzato 544 pazienti con Covid-19, scoprendo come quasi il 12% di questi ultimi avesse anche l’influenza di tipo A o B. Più frequenti, infine, sono i casi di Covid-19 mescolati ad altre patologie respiratorie.

© RIPRODUZIONE RISERVATA