Cronaca

Covid, la Sardegna ha superato la soglia massima per le terapie intensive

Secondo l’Agenas al 15 agosto l’Italia ha registrato un aumento del tasso di occupazione delle terapie intensive del 1% con il valore totale effettivo che si attesta al 5%. Situazione critica in Sardegna dove è stata superata la soglia del 10% ed in Sicilia dove è al 9%

I dati dell’Agenas e la preoccupazione per la Sicilia e la Sardegna

Situazione critica in Sardegna per le terapie intensive
Terapie intensive, fonte notizie.virgilio.it

Secondo i dati raccolti dall’Agenas è preoccupante la situazione in Sicilia e Sardegna per quanto riguarda l‘occupazione delle terapie intensive. Se la Sicilia è arrivata infatti al 9%, la Sardegna ha superato la soglia massima del tasso di occupazione delle terapie intensive del 10% arrivando all‘11%. Dati che potrebbero presto portare queste due richiestissime località turistiche in zona gialla. Anche perchè entrambe le regioni presentano rispettivamente un’incidenza dei contagi su 100 mila abitanti del 147, 3 per la Sardegna e del 140, 16 in Sicilia. Qui è stata superata la soglia massima prevista per i ricoveri del 15 % con un tasso registrato del 16%. Preoccupante anche il tasso di ricoveri in Calabria attestatosi al 14%

La situazione generale in Italia

Agenas ha registrato per l‘Italia un tasso di occupazione delle terapie intensive al 5% . C’è stato dunque un aumento del 1%. Rimane invece stabile il tasso di occupazione dei reparti che resta al 6%. L’incidenza dei contagi nel nostro paese fino al 15 agosto era del 74,34%. Tuttavia dal 16 agosto è stato registrato un aumento dell‘1% del tasso di occupazione dei reparti in molti regioni italiane. Tra di esse ci sono la Basilicata giunta al 9%, Il Friuli al 4% e il Piemonte al 2%.

Stefano Delle Cave

Adv

Stefano Delle Cave

Stefano Delle Cave è scrittore, giornalista pubblicista e regista. Laureato magistrale in D.A.M.S. all’Università di Roma Tre. Gli articoli redatti da Stefano giornalista hanno per tema il cinema, la cultura e la società civile in genere.

Related Articles

Back to top button