CalcioSport

Cristiano Ronaldo alla Juventus tra suggestione e realtà

E’ la notizia che sta facendo letteralmente impazzire i social, la stampa e perfino la borsa, Cristiano Ronaldo potrebbe diventare un giocatore della Juventus. Calma. Forse una trattativa c’è, o meglio un interessamento da parte di Marotta e Paratici, complice anche i rapporti ottimali con il procuratore del portoghese, Jorge Mendes, con cui i bianconeri hanno concluso anche la trattativa Cancelo giusto una settimana fa, ma al momento di ufficiale c’è poco e niente. Certo solo a pronunciare il nome di Cristiano Ronaldo uno che in carriera ha vinto 5 palloni d’oro,  altrettante Champions League, competizione nella quale con 120 centri detiene anche il record di Goal, campione d’Europa con il Portogallo,  è normale che si scateni una follia collettiva.

Stiamo parlando dopotutto del giocatore più forte e decisivo del nuovo millennio. E’ come calciatore più forte della sua epoca pretende un ingaggio tale. E qui nascono i problemi, può permettersi la Juventus di pagare al portoghese un contratto da 30/40 milioni l’anno. Potrebbe farlo trovando soccorso negli sponsor, facendo di Ronaldo l’uomo immagine della Fiat, perché è anche giusto ricordare che CR7 oltre ad essere un fuoriclasse è una vera e propria macchina da soldi, testimonial di brand come Armani, Tag Heuer, Herbalife e Pokerstar. Insomma ci sarebbe un tornaconto anche economico per il club Torinese, e non solo per tutto il calcio italiano che polarizzerebbe l’attenzione su di se grazie ad una stella come Ronaldo.

 

Per ora però siamo puramente nel campo delle ipotesi, quelle del fantamercato, è tutte queste voci che stanno girando circa questa trattativa altro non sarebbero che una mossa di Mendes per costringere Florentino Perez ad alzare il contratto al portoghese e a pagare di tasca propria la maxi multa di 18 milioni di euro del fisco spagnolo. Non ci resta che rimanere in attesa di conferme o smentite. Nel frattempo però si fanno sempre più insistenti le voci di una maxi offerta del Chelsea per Rugani e Higuain, entrambi pupilli di Sarri, che li ha avuti il primo ad Empoli, il secondo a Napoli nella migliore stagione del pipita, quella delle 36 reti.  Sul primo il sostituto è gia in casa, Mattia Caldara che oggi ha svolto le visite mediche al Jmedical, ma attenzione in caso di partenze in difesa, ad un interassamento dei bianconeri, per Godin, centrale d’esperienza dell’Atletico Madrid, con clausola fissata sui 20 milioni.  Per il Pipita, in attesa di aggiornamenti sulla questione Ronaldo, come papabili sostituti restano caldi i nomi dei sostituti Martial e Morata.

Luca Pradella

Back to top button