DakarMotori

Dakar 2019 | Al via la 41esima Edizione

Oggi inizia la 41esima edizione della Dakar, andiamo a vedere come si struttura l’evento e i pareri dei protagonisti che si sfideranno per la vittoria del Rally Raid più famoso al mondo.

Dakar 2019. Quest’anno la Dakar cambia il suo programma, con diminuzione dei km e spostamento dell’evento solo in Perù. Gara con la maggior parte terreno sabbioso, il quale può creare spettacolo e colpi di scena.

Dakar 2019 – Dieci giorni di gara

L’edizione 2019 sarà svolta in 10 giorni, dal 7 al 17 Gennaio nel Perù in particolare nella zona più arida. Le prove saranno per il 70% sabbiose, che regalerà spettacolo e insidie. Etienne Lavigne, direttore di gara, parla del nuovo Format con un po’ di km in meno ma con il Perù che offre un gran panorama e gran percorso. Come detto da lui hanno lavorato insieme al Ministero dell’ambiente per far in modo da non attraversare luoghi importanti per la loro cultura.

Dakar 2019
Come sempre dura e faticosa la Dakar – Photo Credit: dal web

Quest’anno a differenza degli altri anni la Dakar sarà svolta unicamente in Perù (scorso si correva anche in Argentina). Una scelta insolita che però pare abbia appagato comunque visti gli innumerevoli equipaggi iscritti (334 tra auto e moto). Il Perù ha un terreno principalmente sabbioso e ciò potrebbe favorire piloti come Al Attiyah.

Dakar 2019 – Tanti contendenti alla vittoria

Dakar 2019
Mini con il suo Buggy – Photo Credit: Mini

Dopo la vittoria dello scorso anno con la Peugeot, lo spagnolo Carlos Sainz passa al Buggy della Mini, il quale ha sviluppato in questi mesi. Un po’ di incertezza per l’affidabilità, ma lui ha comunque ancora la voglia di vincere. Anche Peterhansel e Depres sono nel Team Mini. Quest’anno la squadra si è ben attrezzata con piloti in grado di far bene.

Dakar 2019
Loeb con Peugeot privata per questa edizione – Photo credit: dal web

Al Attiyah, il due volte vincitore della Dakar è in cerca di vittoria con Toyota, la quale non è ancora riuscita a portargli una vittoria. Per Loeb una Peugeot 3008 privata, del team PH-Sport, anche se come detto da lui conterà molto di più la navigazione che la velocità pura. Quest’anno potrebbe essere molto spettacolare, con i favoriti che faranno di tutto per aggiudicarla.

SEGUICI SU:

CANALE INSTAGRAM: https://www.instagram.com/motors.mmi/

CANALE TELEGRAM: https://t.me/MMImotorsport
CANALE TWITTER:
 https://twitter.com/MmiMotorsport
NEWS MOTORI: https://metropolitanmagazine.it/category/motori-sport/  

Back to top button