Pallavolo

Dalla pallavolo al beach: il percorso di Reid Priddy

Priddy William Reid, pallavolista statunitense e quattro volte campione olimpico indoor si è raccontato in una lunga intervista pubblicata sulla sito della FIVB
Ha raccontato del suo lungo percorso nella pallavolo e della sua transizione al beach volley

Le parole di Reid Priddy

Priddy nell’intervista ha parlato di alcuni momenti della sua carriera sportiva: dalla vita sulle spiagge della California nel pieno della pandemia, al suo passaggio dall’indoor al beach dopo i Giochi di Rio del 2016.

Reid Priddy e Theo Brunner a Vienna nel 2019 – Photo credit: FIVB

È stato di nuovo come ai vecchi tempi per Reid Priddy quando si è riunito con il suo compagno di squadra di pallavolo David Lee alla recente AVP Champions Cup Series.

“So che potrebbe essere una forza dominante nel gioco del beach”, dice Priddy.”Abbiamo trascorso l’inverno ad allenarci con la nazionale di beach e abbiamo fatto molti progressi.”

Priddy e Lee hanno collaborato per tre tornei consecutivi a distanza a luglio e all’inizio di agosto, anche se non sono stati in grado di superare le qualificazioni.

“Anche non qualificandoci, siamo stati in grado di guadagnare qualche soldo, ma sapevamo di non essere nella nostra forma migliore”, dice Priddy degli eventi di Long Beach
“Sapevamo che sarebbe stata un’esperienza umiliante, e lo è stata, ma è stata molto motivante per una forte off-season”.  

Si è anche espresso ricordando il viaggio insieme ai suoi compagni di squadra statunitensi per vincere la medaglia d’oro ai Giochi Olimpici di Pechino 2008
Vittoria importante che ha segnato la prima medaglia olimpica per la pallavolo USA in 20 anni
Hugh McCutcheon è diventato capo allenatore nel 2005 e ci ha guidato attraverso un esercizio di dichiarazione di intenti – il nostro obiettivo è vincere alle Olimpiadi di Pechino 2008 ed è così che intendiamo farlo.”

Reid ricordando questi momenti di grande soddisfazione si dice nostalgico:
“Non vedo l’ora che arrivi il momento in cui potrò salire di nuovo su un aereo, viaggiare in tutto il mondo e vedere luoghi meravigliosi”. “Mi manca davvero quell’aspetto.”

Beach volley, prolungamento della sua carriera 

Trasferirsi in spiaggia – è il prolungamento della sua carriera.
“Adoro competere – alla fine della giornata, questa è la natura che crea dipendenza”.  
“La mia attività sta arrivando a un punto in cui ho un team qualificato, per cui posso iniziare ad appoggiarmi per una formazione molto mirata”.

Seguici anche sulla nostra pagina Facebook e sulla nostra pagina Twitter!

Back to top button