Cronaca

Decreto Natale, chiuse discoteche e al ristorante con il super Green pass

Con il nuovo decreto Natale arrivano nuove regole per bar e ristoranti in zona bianca, gialla e arancione. Esteso l’uso del Super Green pass per la consumazione al tavolo al chiuso. Chiuse le discoteche, sale da ballo fino al 31 gennaio 2022. Vietate le feste di piazza. Una nuova stretta resasi necessaria dopo l’aumento dei contagi con 36.293 casi registrati solo ieri.

La nuova stretta del decreto Natale

“Fino al 31 gennaio 2022 sono vietati gli eventi, le feste e i concerti, comunque denominati, che implichino assembramenti in spazi all’aperto; saranno chiuse le sale da ballo, discoteche e locali assimilati, dove si svolgono eventi, concerti o feste comunque denominati, aperti al pubblico”. È quanto stabilisce il nuovo decreto Natale con buona pace di gestori delle discoteche che si erano già preparati per Capodanno.

Stretta anche per cinema, stadi, teatri e mezzi pubblici in cui per accedere sarà obbligatoria la mascherina Ffp2. Vietato anche il consumo dei cibi in cinema e teatri e durante manifestazioni sportive. Ripristinato l’obbligo di mascherine all’aperto in tutto il paese. La durata del Green pass scende a 6 mesi dal primo febbraio 2022 mentre la terza dose è anticipata a 4 mesi di distanza dal ciclo primario. “Provare a rispondere alla crescita di casi che riscontriamo nelle ultime giornate e che è figlia soprattutto dell’arrivo nel nostro Paese della variante Omicron”. Queste le motivazioni messe in campo dal ministro Speranza per spiegare la nuova stretta di Natale.

Nuove regole per bar e ristoranti

Previste nuove regole per l’accesso a bar e ristoranti. In zona bianca, gialla e arancione sarà possibile consumare al tavolo al chiuso solo se muniti di super Green pass. La medesima certificazione verde sarà richiesta anche per l’accesso ai banconi al posto del semplice tampone. Ai tavoli all’aperto in zona bianca e gialla non occorrerà certificazione verde richiesta invece per la zona arancione. In tutte tre le zone varrà il numero massimo di 4 persone al tavolo che potranno aumentare solo se si tratta di un nucleo familiare convivente. Aperto a tutti l’asporto e il take away.

Stefano Delle Cave

Stefano Delle Cave

Stefano Delle Cave è scrittore, giornalista pubblicista e regista. Laureato magistrale in D.A.M.S. all’Università di Roma Tre. Gli articoli redatti da Stefano giornalista hanno per tema il cinema, la cultura e la società civile in genere.
Back to top button