Donald Trump trasferito in ospedale per Coronavirus: “Nessun trasferimento di poteri”

Donald Trump Coronavirus
Fonte: google.it

Donald Trump nella giornata di ieri è risultato positivo al Covid-19 e sarà costretto a rimanere “qualche giorno” all’ospedale militare, il Walter Reed National Military Medical Center. Un funzionario vicino al Presidente, ha informato la stampa che questo trasferimento è del tutto precauzionale e che il Presidente Trump continuerà a lavorare per il Paese dalla suite presidenziale dell’ospedale, già pronta affinché il Presidente possa lavorare da lì. Insieme a lui infatti è presente anche la nuclear football, la valigetta nera dei codici di lancio nucleari, che rimarrà lì finché non verrà (ma non è detto che accadrà) attivata la procedura di passaggio di poteri al vicepresidente.

Donald Trump e le sue condizioni

La CNN ha sottolineato che il Presidente sta bene ma presenta tosse, congestione nasale e febbre bassa. Il medico del Presidente, il dottor Sean P. Conley, in una nota stampa ha rivelato che sta attualmente somministrando la vitamina D, lo zinco, la melatonina, l’aspirina quotidiana e il Pepcid. Ma quella che è la cura principale è un cocktail di anticorpi sintetici, un trattamento sperimentale che non è ancora stato approvato dalla Food and Drug Administration, per questo non ancora disponibile al pubblico.

Trump, in un videomessaggio su Twitter, ha ringraziato tutti per il grande supporto. “Voglio ringraziare tutti per l’enorme sostegno. Sto andando all’ospedale Walter Reed, penso che me la sto cavando molto bene, ma vogliamo assicurarci che le cose funzionino. La first lady sta bene, vi ringrazio, non lo dimenticherò mai”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA