Moda

Dr. Martens X Undercover, la collezione che omaggia il cinema degli anni ’70

Sarà disponibile a partire da oggi, 13 gennaio, su drmartens.com e presso i retailer selezionati, la nuova collezione nata dalla collaborazione tra Dr. Martens e Undercover, in cui sono stati creati tre nuovi modelli – prodotti nell’originale fabbrica inglese di Dr. Martens a Wollaston – che sono omaggio al cinema degli anni ’70.

Dr. Martens, la nuova collezione celebra il cinema

Dr. Martens X Undercover, la collezione che omaggia il cinema degli anni '70

La nuova collezione di calzature, costituita da tre diversi modelli made in England, ripropone il caratteristico motivo a quadri di Undercover, il brand giapponese di ispirazione punk di Jun Takahashi. Jun, non a caso, è uno dei partner più longevi di Dr. Martens, che rielabora da oltre un decennio i classici modelli creandone dei pezzi unici e senza tempo. Le sue influenze controculturali e l’estetica underground si adattano perfettamente al mondo del brand inglese, arrivando persino a creare una sua personale creazione grafica alla serie 1460 Remastered, realizzata in occasione del 60° anniversario di Dr. Martens.

La protagonista di questa inedita collaborazione è però la 1461, di Dr. Martens, uno dei suoi best seller, scelta per il suo design vintage e i suoi rimandi al mondo del cinema degli anni ’70, che costituisce una delle passioni di Takahashi.

Dr. Martens X Undercover: i tre nuovi modelli della collezione

Nel dettaglio, la capsule collection comprende tre nuove versioni della scarpa originale 1461 a 3 occhielli, in nero, rosso ciliegia e blu, ciascuna ricoperta dal caratteristico motivo a quadretti proveniente direttamente dell’archivio Undercover e con il motto We Make Noise Not Clothes, che contraddistingue il brand giapponese.

Prodotte in Inghilterra nella factory originale di Dr. Martens, le calzature sono realizzate in pelle Smooth, dotate di lacci neri e rifinite con le iconiche cuciture gialle a filetto. A completare il tutto, l’immancabile soletta interna con i loghi di entrambi i brand ed un packaging personalizzato.

Serena Pala

Seguici su Google News

Back to top button