15 C
Roma
Aprile 15, 2021, giovedì

“Dungeons and Dragons”: Sophia Lillis e Hugh Grant nel cast

L'attore inglese Hugh Grant si è aggiunto al cast della nuova trasposizione cinematografica dell'omonimo gioco di ruolo assieme alla star di "It", Sophia Lillis.

- Advertisement -

Si arricchisce nuovamente il cast del film live action, Dungeons and Dragons, al quale secondo Variety si uniscono anche Sophia Lillis, nota soprattutto per il ruolo di Beverly in “IT“, e un attore d’eccezione: Hugh Grant, nei panni del villain. Quindi dopo le atmosfere torbide e ambigue della serie tv, The Undoing, Hugh Grant si ritroverà in un universo decisamente più soft. Non a caso, i due registi a proposito dello stile di Dungeon & Dragons hanno dichiarato:

Vogliamo che sia divertente. Non è una vera e propria commedia, ma un action-fantasy con degli elementi di commedia e personaggi coi quali speriamo le persone possano divertirsi osservando le loro avventure. D&D è uno sguardo unico al genere fantasy dove c’è l’elemento della contemporaneità delle persone che giocano e parlano fra di loro. Non vogliamo fare una parodia o prendere in giro il genere. Ma vogliamo trovare un modo inedito per raccontarlo.

Un cast stellare alla ricerca dell’Occhio di Vecna

La storia di Dungeons & Dragons dovrebbe essere incentrata su un gruppo di avventurieri alla ricerca dell’Occhio di Vecna, un potentissimo e magico manufatto. Si tratta di un lungometraggio che prevede nel cast nomi piuttosto importanti, come: Chris PineMichelle Rodriguez, Justice Smith e la star di Bridgerton, Rege-Jean Page. Paramount e eOne si sono unite per lavorare alla produzione del film su Dungeons & Dragons e Jonathan Goldstein e John Francis Daley dirigeranno e scriveranno la sceneggiatura del progetto.

Dungeons and Dragons: gioco di ruolo per eccellenza

Dungeons & Dragons è un gioco da tavolo nato nel 1974 ad opera di Gary Gygax e Dave Arneson, che ha dato vita a tutto il filone editoriale legato ai giochi di ruolo, diventando il più diffuso e conosciuto tra questi, con circa 20 milioni di giocatori in tutto il mondo, una vasta gamma di traduzioni in molte lingue e oltre 1 miliardo di dollari di vendite di manuali e accessori. I giocatori si ritrovano ad interpretare i personaggi da loro creati all’interno di un’avventura dai toni fantasy-medievaleggianti, che combina umani, elfi, orchi e centinaia di altre creature in un vasto mondo.

Il gioco utilizza dadi a più facce che permettono il verificarsi di determinate condizioni in base al risultato dei vari lanci ed è supervisionato da “Dungeon Master“, che tira le fila dell’intera partita. Non è noto se la trasposizione cinematografica sarà prettamente fedele al gioco o se la storia del film sarà completamente inventata e ripercorrerà alcuni stilemi del gioco, se racconterà qualcosa di inerente alla mitologia raccontata nel gioco stesso, o se, in perfetto stile Jumanji, i giocatori si ritroveranno al suo interno.

Hugh Grant con Nicole Kidman in “The Undoing” - © tutti i diritti riservati
Hugh Grant con Nicole Kidman in “The Undoing” – © tutti i diritti riservati

Se hai una passione ossessiva per il Nerd segui la redazione più colorata e fantasiosa del team “Unicorni” di Metropolitan Magazine. Ci trovi su Facebook e Instagram!

Giuliana Aglio

© RIPRODUZIONE RISERVATA

- Advertisement -
Giuliana Agliohttp://www.metropolitanmagazine.it
Laureanda in Scienze Politiche delle Relazioni Internazionali e Diplomatiche: Storia, Cultura, Mondo, Attualità, presso Unict. Amante della fotografia e della Settima Arte visionaria, come testimonianza storica d'impegno civile e documentaria, costantemente ispirata dal naturalista David Attenborough e da registi del calibro di Steven Spielberg, Martin Scorsese, Chris Columbus, Taika Waititi, Todd Phillips, Guillermo del Toro, Christopher Nolan e Denis Villeneuve. Innamorata dei Musical quali "The Greatest Showman" e del tanto acclamato "A Star is Born". Aspirando alla carriera da regista/giornalista continuerò ad emozionarmi non smettendo mai di sognare attraverso l'inspiegabile piacere che il cinema regala con la "magia" capace di rendere meravigliose le cose ordinarie e la "bellezza" di spingerci dove non ci sono confini e orizzonti.
- Advertisement -

Continua a leggere

- Advertisement -

Ultime News

- Advertisement -