Cinema

È morto Robert Vincent O’Neill, il re del thriller al cinema

È morto lo sceneggiatore, regista e produttore cinematografico statunitense Robert Vincent O’Neil, noto per aver diretto Angel killer, film cult del 1983 che ha generato i sequel Angel killer II – La vendetta nell’85 e Angel killer III – Ultima sfida nell’87. Il decesso è avvenuto nella sua casa di Fairfield, in California. O’Neill aveva 91 anni. La notizia della scomparsa, avvenuta il 12 marzo, è stata data dalla figlia del regista, Lari Bain.

O’Neil, che ha sceneggiato molti thriller tra i quali Police Station – Turno di notte nel 1982, aveva esordito nel 1970 con il film 7 calze di seta insanguinate, seguito da Le sensitive nel 1973. In Angel killer la protagonista Donna Wilkes recitava nel ruolo di Molly Stewart, una liceale quindicenne che dopo la scuola si prostituiva a Los Angeles: realizzato con un budget di un milione di dollari e girato in tre settimane, il film ottenne un successo straordinario, incassando circa 17 milioni di dollari, circa 50 al cambio di oggi.

O’Neill venne molto criticato quando a metà degli anni Ottanta firmò una serie tv decisamente violenta, intitolata Lady blue, che aveva come protagonisti Jamie Rose nel ruolo della poliziotta di Chicago Katy Mahoney e Danny Aiello nel ruolo del suo capo. La serie, in onda sulla Mgm Television venne cancellata dopo 14 episodi.

Back to top button