Cronaca

E’ morto Solange, il famoso sensitivo della tv: trovato senza vita nella sua abitazione

E’ morto Solange, all’anagrafe Paolo Bucinelli, 68 anni, personaggio tv e sensitivo. Un volto molto conosciuto dal popolo della tv non solo a livello locale ma anche nazionale. Era comparso in diverse trasmissioni Rai e Mediaset. Bucinelli è stato trovato morto nella sua abitazione a Collesalvetti.

Si pensa che il decesso sia avvenuto per cause naturali. Alcuni amici si erano preoccupati perché da qualche giorno non avevano notizie di lui. Sono arrivati davanti alla sua abitazione e, sentito il suo cellulare squillare, hanno chiamato i soccorsi temendo il peggio. I vigili del fuoco sono entrati nell’appartamento passando da una finestra e hanno trovato il corpo senza vita.

Addio a Solange, domenica era stato al pronto soccorso per un problema glicemico

Inutili i soccorsi del 118, Bucinelli era già morto. Sono intervenuti anche i carabinieri. Bucinelli era andato al pronto soccorso domenica scorsa per un problema glicemico e poi era stato dimesso. Non si svolgerà l’autopsia: secondo il magistrato, come spiegano i carabinieri, il decesso è compatibile con un malore. L’appartamento era in ordine e chiuso dall’interno. Sul corpo non sono stati riscontrati segni di violenza. 

Il sensitivo si era detto più volte convinto che “la morte non esiste“. C’è vita dopo la morte, era questa la sua idea spiegata in diverse interviste nella quali ha illustrato il rapporto speciale che aveva con la nonna e che sarebbe alla base dei suoi presunti poteri. E proprio la nonna gli avrebbe trasmesso le sue doti di chiaroveggenza. “Ho scoperto di essere sensitivo quando è morta mia nonna, sensitiva anche lei: ricordo che mi strinse forte il polso con le sue mani ossute e mi disse di tenere sempre due ciocche dei suoi capelli con me, una da conservare e l’altra nel portafoglio…” ha rivelato Solange che ricorda pure come la donna gli abbia intimato di non andare al suo funerale e che da quel giorno per lui sono cominciate le prime ‘sensazioni’. “Grazie a mia nonna: lei ancora oggi continua a proteggermi tutti i giorni e si manifesta tramite eventi che nascondono dei messaggi. Come mia nonna io sono cattolicissimo e credo in quello ‘strano personaggio’ chiamato Dio oltre che in padre Pio”, aveva raccontato.

Un fulmine a ciel sereno per il mondo dello spettacolo. Solange aveva ricoperto il ruolo di opinionista in diversi show. Era sempre molto atteso anche al Festival di Sanremo, dove ogni anno veniva intervistato da molte televisioni. Come sensitivo, sempre in tv, ha presenziato in diversi show e letto la mano a molti vip. 

Back to top button