Cinema & Serie TV

“Echoes”: dopo “Tredici”, arriva il nuovo thriller psicologico Netflix di Brian Yorkey

Adv

Dopo il successo della serie teen-drama, Tredici, Netflix ha un nuovo thriller psicologico in arrivo con la serie limitata Echoes dello scrittore e produttore vincitore del Premio Pulitzer, Brian Yorkey. Il dramma di sette episodi è il primo progetto approvato nell’ambito dell’accordo di partnership creativa pluriennale di Yorkey con il servizio di streaming.

Echoes: la nuova possibile serie binge watching

”Echoes”, la nuova serie Netflix di Brian Yorkey - Photo credits: web
”Echoes”, la nuova serie Netflix di Brian Yorkey – Photo credits: web

La nuova serie Echoes viene descritta come un thriller psicologico di mistero, incentrata sulle gemelle di nome Leni e Gina, che condividono un pericoloso segreto. Fin da bambine, hanno infatti segretamente scambiato i loro ruoli, culminando in una doppia vita da adulti: condividono due case, due mariti e un figlio, ma tutto nel loro mondo perfettamente coreografato viene gettato nel caos quando una delle sorelle sparisce. La serie limitata di 7 episodi è creata e prodotta da Brian Yorkey e Quinton Peeples, entrambi showrunner. Prendono parte al progetto anche Vanessa Gazy che sarà produttore esecutivo insieme a Imogen Banks e Endemol Shine Banks Australia. Yorkey ha dichiarato in una recente intervista:

Sono così entusiasta di intraprendere Echoes con il team Netflix. È un privilegio e un’emozione senza pari realizzare una Serie televisiva che raggiunga il mondo nell’istante in cui viene lanciata e un’incredibile opportunità non solo per intrattenere e sorprendere, ma forse anche per dire qualcosa che conta sul modo in cui viviamo ora.

Brian Yorkey

Se hai una passione ossessiva per il Nerd segui la redazione più colorata e fantasiosa del team “Unicorni” di Metropolitan Magazine. Ci trovi su Facebook e Instagram!
Giuliana Aglio

Adv
Adv

Giuliana Aglio

Laureanda in Scienze Politiche delle Relazioni Internazionali e Diplomatiche: Storia, Cultura, Mondo, Attualità, presso Unict. Amante della fotografia e della Settima Arte visionaria, come testimonianza storica d'impegno civile e documentaria, costantemente ispirata dal naturalista David Attenborough e da registi del calibro di Steven Spielberg, Martin Scorsese, Chris Columbus, Taika Waititi, Todd Phillips, Guillermo del Toro, Christopher Nolan e Denis Villeneuve. Innamorata dei Musical quali "The Greatest Showman" e del tanto acclamato "A Star is Born". Aspirando alla carriera da regista/giornalista continuerò ad emozionarmi non smettendo mai di sognare attraverso l'inspiegabile piacere che il cinema regala con la "magia" capace di rendere meravigliose le cose ordinarie e la "bellezza" di spingerci dove non ci sono confini e orizzonti.
Adv
Back to top button