Esteri

Ecuador, scontri in carcere: 24 detenuti morti e 42 feriti

Ventiquattro detenuti sono morti e 42 sono rimasti feriti durante violenti scontri con armi da fuoco in un carcere del sud-ovest dell’Ecuador. Lo ha annunciato su Twitter il governatore della provincia costiera di Guayas citando un responsabile della polizia locale, il comandante Fausto Buenano.

Un’operazione militare e di polizia è riuscita a riprendere il controllo della prigione dopo cinque ore, secondo una dichiarazione del servizio carcerario dell’Ecuador.   Il governatore Pablo Arosemena, ha dichiarato in una conferenza stampa fuori dalla prigione che l’ordine è stato ripristinato. “La presenza dello stato e della legge devono essere sentiti”, ha detto.

La violenza è stata causata da una disputa tra le bande della prigione. Immagini televisive hanno mostrato detenuti che sparavano dalle finestre della prigione tra fumo ed esplosioni. Secondo quando dichiarato dal servizio carcerario dell’Ecuador, il controllo della prigione è stato ripreso solo dopo cinque ore. Il governatore Pablo Arosemena, ha dichiarato in una conferenza stampa fuori dalla prigione che l’ordine è stato ripristinato. “La presenza dello stato e della legge devono essere sentiti”, ha detto. A luglio, il presidente Guillermo Lasso aveva decretato lo stato di emergenza nel sistema carcerario dell’Ecuador in seguito a diversi episodi di violenza che hanno portato alla morte di più di 100 detenuti.

Back to top button