Calcio

El Shaarawy, il Bologna di Sabatini tenta il colpaccio di mercato

Il calciomercato comincia ad infiammarsi ed il Bologna non vuole, di certo, restare a guardare gli altri club. Dopo l’arrivo di Lorenzo De Silvestri, i rossoblu sono pronti a riportare in Italia un ex pallino della Roma di Walter Sabatini: si tratta di Stephan El Shaarawy, il “Faraone” emigrato in Cina dai giallorossi.

El Shaarawy (Credit: Getty Images)
El Shaarawy (Credit: Getty Images)

El Shaarawy e Sabatini di nuovo insieme?

Dopo l’esperienza a Roma, sono pronti ancora una volta a lavorare insieme. Sabatini ha recentemente dichiarato di voler migliorare ulteriormente il Bologna, una promessa che sta facendo di tutto per mantenere. Nelle ultime ore, infatti, l’ex ds dei capitolini ha studiato un modo per rinforzare l’attacco dei rossoblu. Il nome su cui il dirigente punta è quello di El Shaarawy. L’ex giocatore dei giallorossi e della Nazionale azzurra gioca attualmente in Cina, ma non ha mai nascosto la volontà di ritornare a giocare in Serie A e di puntare a vestire ancora una volta la maglia dell’Italia. Soprattutto con un Europeo alle porte.

Come racconta Tuttosport, il Bologna ha contattato il fratello procuratore del Faraone per aver più chiara la situazione. Ad oggi, El Shaarawy guadagna 14 milioni all’anno, una cifra che spaventa Walter Sabatini. Il giocatore sa che per, tornare in Italia, dovrà necessariamente abbassarsi l’ingaggio, ma sicuramente la possibilità di ritrovare il suo vecchio direttore sportivo agevolerà e non poco la trattativa.

Le altre trattative dei Felsinei

Il primo nuovo arrivato in casa Bologna è Lorenzo De Silvestri, che ha già svolto le visite mediche e tutti gli accertamenti anti Covid-19. Dopo di lui, i rossoblu non sono interessati solo ad El Shaarawy. Prosegue infatti la trattativa per Aaron Hickey, terzino 17enne seguito fino a poco tempo fa anche dal Bayern Monaco. I rossoblu continuano ad aspettare la decisione definitiva da parte del ragazzo, soprattutto dopo che i tedeschi si sono chiamati fuori dalla trattativa. Per rinforzare la difesa, Sabatini pensa a Lyanco del Torino, ma Cairo chiede tra i 12 e i 15 milioni di euro, cifra che ha inevitabilmente rallentato la trattativa.

Le piste alternative sono quella di Ferrari del Sassuolo, non indispensabile per la squadra neroverde e del venezuelano Chancellor del Brescia, trattativa agevolata dalla retrocessione in B della squadra delle Rondinelle.

Seguici su Metropolitan Magazine

Back to top button