Gossip e Tv

Ema Stokholma: “Soffro di inappetenza, ma non posso parlarne”

Proprio in questi giorni Ema Stokholma, conosciuta soprattutto come la voce del Back2back di Rai Radio2, ha confessato di soffrire di inappetenza fin da quando era bambina. La dichiarazione è in realtà una risposta alle accuse mosse da diverse hater non solo di essere anoressica ma soprattutto di compiacersi e dunque vantarsi della sua magrezza.

Ema Stokholma parla della sua inappetenza

Ema Stokholma, nome d’arte di Morwenn Moguerou, è una speaker radiofonica, una deejay, una conduttrice televisiva anche una scrittrice. Di origine francese e poi adottata dall’Italia, Ema Stokholma è nota soprattutto per il suo ruolo all’interno della Rai, grazie alla quale può dilettarsi in diverse occupazioni del calibro di quella che la vede come commentatrice in diretta al Festival di Sanremo.

Photo Credits TGcom24

Nella vita ma in particolare in questi ultimi giorni sulla piattaforma di Instagram Ema è stata pesantemente attaccata da diversi hater in rete che l’hanno accusata di promuovere un modello tossico vantandosi della sua anoressia. Piuttosto che ignorare queste voci virtuali, come spesso è consigliato di fare, la speaker ha voluto rispondere a chi ha la presunzione di assumere verità prive di fondamento. Ema si è voluta invece mettere completamente a nudo con chi la segue, facendo luce su un’inedita porzione di vita che fino ad ora aveva spesso preferito lasciare fuori dai riflettori e non solo. “Non mi colpisce quando dite che sono troppo magra o robe peggiori, perché già lo so, ma non posso mai dire che soffro di inappetenza da quando sono bambina. Non posso dirlo perché mi viene risposto che sono fortunata. Inappetenza significa che posso tranquillamente scordarmi di mangiare per più di 24 ore senza sentire i sintomi della fame, soprattutto se lavoro molto o sono in viaggio”. A queste prime parole, Ema ha anche fatto seguire una spiegazione sul suo modo di vivere e tentare a contrastare questa condizione. “Col passare del tempo ho cercato informazioni per capire come cambiare questa caratteristica che per me sta diventando sempre più un problema. Premetto che vado anche in analisi da diversi anni. Intanto sono sotto peso da sempre e questo non mi sta più bene, voglio prendermi cura del mio corpo e dosare bene le energie che non mangiando non riesco a gestire… Io da 38 anni per mangiare correttamente mi devo sforzare di pensarci, mettere la sveglia apposta e ritagliarmi il tempo perché il cibo è davvero la cosa che più rimando nella vita dando spazio ad altre attività”. La speaker ha poi concluso il suo discorso freddando tutti gli hater che fanno dell’odo l’unica ragione di vita. “Detto questo possiamo anche dire alle persone che sono magre, grasse, basse, nere, bianche o che ne so. Nessun problema, se dirlo è così importante e ci fa sentire bene”.

Ginevra Mattei

Seguici su Google News

Adv

Related Articles

Back to top button