CronacaEconomia

Ente Equitalia addio, arriva l’Agenzia Riscossione

L’ente Equitalia verrà soppresso. A partire da domani 1 luglio, subentrerà l’ente pubblico economico Agenzia delle Entrate-Riscossione.

Del vecchio ente resteranno intatte tutte le funzioni del sito, da quelle informative alla possibilità di pagare on line le cartelle. Anche effettuare tutte le pratiche relative, comprese le richieste di rateizzazione.

Le procedure, i tempi, le modalità di recupero delle tasse non pagate non cambiano. Sarà invece più facile per i debitori evitare sgradevoli conseguenze in caso di pignoramento del conto corrente.

Un passaggio che avviene proprio nel momento in cui è in atto un cambio di vertice. Ernesto Maria Ruffini è stato nominato nuovo direttore delle Entrate. La Corte dei conti ha, però, chiesto un supplemento di motivazioni per procedere alla registrazione. Le ragioni riguardano una possibile incompatibilità con uno dei decreti attuativi della legge Severino. Superato questo passaggio, Ruffini entrerà nei pieni poteri.

Ernesto Maria Ruffini (Fonte: www.ilrestodelcarlino.it)

Tra le novità spicca il potenziamento delle modalità di riscossione del nuovo ente. Avrà più poteri rispetto a Equitalia. L’Agenzia delle Entrate-Riscossione potrà utilizzare banche dati e informazioni già in usoanche ai fini dell’esercizio delle funzioni relative alla riscossione nazionale”. Potrà accedere alle banche dati dell’Anagrafe Tributaria e anche a quella dell’INPS. Così potrà venire a conoscenza di tutti i dati sul rapporto di lavoro al fine di pignorare stipendi, pensioni, indennità.

Per quanto riguarda cartelle e debiti pendenti con Equitalia (comprese Tasi, Imu, Tari o bollo auto) non spariranno ma verranno trasferite alla nuova Agenzia.

Esisterà una continuità nei crediti, poiché il cambio di soggetto non cancella il debito. Quindi, i cittadini che hanno ricevuto una cartella di pagamento (o che hanno tuttora un piano di rateazione) dovranno corrispondere quanto dovuto al nuovo ente.

Il nuovo ente si prospetta più aggressivo. Difatti, i suoi maggiori poteri si concretizzeranno in modalità di riscossioni semplificate e potenziate.

 

Patrizia Cicconi

Back to top button