Calcio

Euro 2020, tour negli stadi che ospiteranno il torneo

Euro 2020 sarà la sedicesima edizione del torneo, a sessant’anni dalla prima e l’UEFA ha pensato di celebrare questo importante anniversario rendendo la competizione itinerante. Le partite dell’europeo saranno distribuite in dieci diversi paesi del continente. Vi proponiamo quindi un tour virtuale in giro per l’Europa tra gli stadi che ospiteranno il torneo.

Gli straordinari sfondi che faranno da scenario alle gare di Euro 2020 si distribuiscono in tutto il continente europeo. Gli stadi scelti sono undici, di cui dieci già esistenti e solo uno nuovo di zecca: di tratta della Ferenc Puskas Arena di Budapest, realizzata nel 2019. Da Baku a Roma, da Siviglia a San Pietroburgo, fino ad Amsterdam, Londra, Monaco di Baviera, Glasgow, Bucarest e Copenaghen. Tutte le città ospiteranno quattro gare, eccetto le capitali inglese e russa con otto match in programma. Per l’Italia le tre gare del girone si giocheranno in casa, all’Olimpico, con i possibili ottavi tra Londra e Amsterdam.

Euro 2020, il tour degli stadi

Ecco il tour virtuale degli undici stadi che ospiteranno Euro 2020.

Stadio Olimpico, Roma

Inaugurato nel 1953 e ristrutturato nel 1990, lo Stadio Olimpico ha già ospitato le Olimpiadi del 1960 e i Mondiali di Italia ’90. Situato a Roma, è la casa dell’omonima squadra della capitale e della Lazio. L’ultima vittoria europea della Nazionale italiana risale al 1968 e aveva come scenario proprio l’Olimpico, nella finale vinta contro la Jugoslavia. L’impianto, con una capienza di circa 70.000, ospiterà la gara inaugurale del torneo (TurchiaItalia) l’11 giugno alle 21 e le altre due partite degli azzurri, oltre a un quarto di finale il 3 luglio. Il numero di spettatori consentito, a causa dell’emergenza Covid-19, sarà pari a 15.948.

CALCIO euro 2020 tour stadi
Lo Stadio Olimpico di Roma, che ospiterà la gara inaugurale (Credits: UEFA Euro 2020 Facebook)

Stadio Olimpico di Baku, Baku

Uno degli impianti più nuovi tra quelli che ospiteranno le partite di Euro 2020, lo Stadio olimpico di Baku è stato inaugurato nel 2015. Costruito in occasione del centenario del calcio azero nel 2011, è stato lo scenario della finale di Europa League del 2019 tra Chelsea e Arsenal. È la casa della nazionale dell’Azerbaigian e in questo stadio si sono tenute le gare casalinghe europee del Qarabag. A Baku si giocheranno le altre partite del gruppo in cui è inserita l’Italia (Galles-Svizzera, Turchia-Galles, Svizzera-Turchia) e un quarto di finale il 3 luglio. Ha una capienza di circa 70.000 persone, ma potranno assistere alle gare 31.000 spettatori.

CALCIO euro 2020 tour stadi
Stadio olimpico di Baku, sede delle gare di Galles, Turchia e Svizzera (Credits: Baku Olympic Stadium Facebook)

Stadio San Pietroburgo, San Pietroburgo

Sorto per sostituire il vecchio Stadio Petrovskij nel 2016, lo Stadio San Pietroburgo (noto anche come Gazprom Arena) è la casa dello Zenit San Pietroburgo. L’impianto non è nuovo a eventi internazionali di una certa importanza: oltre ad aver ospitato alcuni match della Confederations Cup del 2017, ha fatto anche da sfondo a diverse sfide del Mondiale russo del 2018. Sarà inoltre lo stadio della finale di Champions League della prossima stagione. La capienza è quella di 66.881 persone, ma saranno presenti circa 33.000 spettatori. Lo Stadio San Pietroburgo ospiterà alcune delle partite (otto) dei gruppi B ed E, in cui è anche presente la stessa Russia, oltre a un quarto di finale il 2 luglio.

Stadio San Pietroburgo, casa dello Zenit (Credits: Gazprom Arena Facebook)

Stadio Parken, Copenaghen

Costruito tra il 1990 e il 1992, lo Stadio Parken è l’impianto sportivo calcistico più importante in Danimarca. Ha ospitato due finali europee: nel 1994 quella di Coppa delle Coppe vinta dall’Arsenal contro il Parma e nel 2000 quella di Coppa UEFA vinta dal Galatasaray sempre contro i Gunners. Lo stadio ospiterà le tre gare della nazionale danese di Euro 2020 (Danimarca-Finlandia, Danimarca-Belgio e Russia-Danimarca), oltre a un ottavo di finale. La capienza dell’impianto è di circa 38.000 posti a sedere, con 16.500 spettatori che potranno assistere alle partite dell’Europeo.

CALCIO euro 2020 tour stadi
Lo Stadio Parken, a Copenaghen (Credits: Parken – København Facebook)

Johann Cruijff Arena, Amsterdam

Nel tour degli stadi di Euro 2020 non può mancare uno degli impianti più affascinanti d’Europa, la Johann Crujiff Arena. Situata ad Amsterdam, è la casa dell’Ajax e della nazionale di calcio olandese. Dedicata alla leggenda numero 14 nel 2017, l’impianto è stato già scenario di diversi eventi degni di nota. Ha già ospitato infatti un europeo, in particolare quello del 2000 e più nello specifico anche la semifinale ItaliaOlanda, vinta dagli azzurri ai rigori. Ha fatto da sfondo alla finale di Champions League del 1998 tra Juventus e Real Madrid e a quella di Europa League del 2013 tra Chelsea e Benfica. Dotato di un affascinante tetto retrattile, ha una capienza di circa 55.000 posti, ma sarà possibile assistere ai match dell’europeo solo per 12.000 spettatori. Ospiterà le tre gare del girone dell’Olanda e un ottavo di finale, in cui potrebbe esserci l’Italia.

La Johann Cruijff Arena, ad Amsterdam, casa dell’Ajax (Credits: UEFA EURO 2020 Facebook)

Arena Națională, Bucarest

Inaugurata nel 2011, l’Arena Națională è la casa della nazionale romena e ospita le gare delle due squadre di Bucarest. Fa da sfondo alla finale di Coppa di Romania e Supercoppa di Romania. Ha una capienza di circa 55.000 posti a sedere (ma solo per 13.000 è consentito l’accesso) ed è lo stadio più importante del paese. All’Arena si giocheranno tre partite del gruppo C (Austria-Macedonia del Nord, Ucraina-Macedonia del Nord e Ucraina-Austria), oltre a un ottavo di finale il 28 giugno.

CALCIO euro 2020 tour stadi
L’Arena Națională di Bucarest, casa delle due squadre della capitale romena (Credits: UEFA EURO 2020 Facebook)

Wembley Stadium, Londra

Lo stadio più importante di Inghilterra e forse d’Europa, il Wembley Stadium è stato negli ultimi anni scenario di diversi grandi eventi calcistici. Ha ospitato le finali di Champions League del 2011 tra Barcellona e Manchester United e del 2013 tra Bayern Monaco e Borussia Dortmund. È, dopo il Camp Nou, lo stadio più capiente d’Europa, con circa 90.000 posti a sedere (solo 22.000 per Euro 2020). Ospiterà tutte le gare del girone dell’Inghilterra, insieme a due ottavi di finale (tra i quali potrebbe esserci l’Italia), le due semifinali e la finale dell’11 luglio.

Wembley Stadium, il secondo impianto più capiente d’Europa (Credits: UEFA EURO 2020 Facebook)

Hampden Park, Glasgow

Il tour degli stadi di Euro 2020 passa anche dalla Scozia e in particolare dall’Hampden Park. Lo stadio ospita le gare della nazionale scozzese ed è stato scenario di tre finali di Champions League (1960, 1976 e 2002). La capienza è di circa 50.000 posti a sedere, con soli 13.000 spettatori ammessi per l’emergenza Covid-19. Oltre alle due gare della Scozia del suo girone (Scozia-Repubblica Ceca e Croazia-Scozia), l’impianto farà da scenario all’ottavo di finale in programma il 29 giugno.

Hampden Park, Glasgow (Credits: UEFA EURO 2020)

Stadio de la Cartuja, Siviglia

Lo Stadio de la Cartuja è l’impianto scelto dalla UEFA per sostituire la sede di Bilbao a Euro 2020. Inaugurato nel 1999, è una struttura multiuso ed era stato candidato per le olimpiadi del 2004, poi assegnate ad Atene. Ha ospitato la finale di Coppa UEFA del 2003 tra Celtic e Porto e le finali di Copa del Rey del 1999, del 2001 e del 2021. La capienza è di circa 65.000 posti a sedere, con 18.000 spettatori ammessi. Sarà lo scenario delle tre partite del girone della Spagna e di un ottavo di finale, in programma il 27 giugno.

Stadio de la Cartuja, Siviglia, in occasione della finale di Copa del Rey (Credits: Estadio la Cartuja Facebook)

Allianz Arena, Monaco di Baviera

Soprannominato anche Schlauchboot (gommone), l’Allianz Arena di Monaco è uno degli stadi più affascinanti d’Europa. Casa del Bayern Monaco dalla stagione 2005-06, lo stadio sorge proprio in occasione dei Mondiali di Germania, quando ha fatto da scenario, tra le altre, alla semifinale PortogalloFrancia. Ha ospitato anche la finale di Champions League nel 2012 tra i padroni di casa e il Chelsea, con i blues che uscirono vincitori ai calci di rigore. Ha una capienza di 70.000 spettatori (solo 14.000 ammessi per Euro 2020) e al suo interno si giocheranno le tre gare del girone della Germania, oltre a un quarto di finale il 2 luglio.

Allianz Arena, Monaco di Baviera, casa del Bayern (Credits: Allianz Arena Facebook)

Puskas Arena, Budapest

Il tour di stadi di Euro 2020 si chiude con l’impianto di più recente costruzione: la Puskas Arena di Budapest. Inaugurata nel 2019, la struttura ha avuto come partita d’esordio l’amichevole tra Ungheria e Uruguay. La nazionale ungherese giocherà due delle tre sfide del suo girone proprio in questo stadio, che farà da scenario anche al match tra Portogallo e Francia; oltre a queste tre gare, l’impianto ospiterà anche un ottavo di finale il 27 giugno. La sua capienza è di circa 68.000 posti a sedere e sarà l’unico stadio pieno al 100% della sua capacità.

Puskas Arena, Budapest, lo stadio di costruzione più recente di Euro 2020 (Credits: UEFA EURO 2020 Facebook)

Francesco Ricapito

LEGGI TUTTI GLI ARTICOLI DELL’AUTORE

Seguici su Metropolitan Magazine

Back to top button