Europa League: dopo la sconfitta nel derby la Lazio cade anche contro L’Eintracht

Questa sera, al Commerzbank Arena, è andata in scena la sfida per il primo posto del Gruppo H dei gironi di qualificazione per l’Europa League 2017/2018 tra la Lazio di Simone Inzaghi e l’Eintracht Francoforte di Adolf Hutter.

Il club di Lotito, guidato dai colpi di Ciro Immobile arriva in Germania reduce dalla grande sconfitta casalinga contro la Roma, nella stracittadina che ha lasciato molti dubbi sull’integrità della rosa. La sfida odierna non è delle più facili, in un campo tosto e contro un avversario che si presenta il titolo di campione in coppa di Germania dopo aver battuto a fine stagione il Bayern Monaco per 3-1, come ricordato da Inzaghi in conferenza stampa. Un gruppo solido e pericoloso.

L’inizio non è, però, dei migliori, con l’Eintracht immediatamente in vantaggio grazie al gol, al quarto minuto, di Danny da Costa. Il centrocampista pesca il gol su calcio d’angolo, insaccando la palla sotto la traversa e non dando alcuna possibilità a Proto (titolare al posto di Berisha) di arrivarci.

Partita che si complica ancor di più quando al 18′ minuto la Lazio è costretta al suo primo cambio a causa dell’infortunio di Durmisi.  Fuori il calciatore danese e dentro il più esperto Senad Lulic.

La Lazio però ci crede e dopo il primo tentativo di pareggio con Ciro Immobile nei primi minuti, agguanta il momentaneo 1-1 con un gran gol di Marco Parolo al 23′ minuto. Il giocatore italiano, lanciato da Correa, si trova a tu per tu con Trapp e non sbaglia, trovando il gol all’angolino basso di sinistra.

Nonostante il momentaneo pareggio la partita non va per il verso giusto e i padroni di casa si portano nuovamente in vantaggio al 28′ grazie al Filip Kostic che spedisce il pallone alle spalle del portiere della Lazio e firma il 2-1 con il quale si concludono i primi 45 minuti di gioco.

Il secondo tempo inizia con la Lazio in 10, dopo l’espulsione di Dusan Basta durante i minuti di recupero del primo tempo per doppio giallo, e l’inferiorità numerica si fa sentire immediatamente, fino al gol del definitivo 3-1 firmato Luka Jovic al 53′ su assist di Haller che fortunatamente non complica eccessivamente il cammino in Europa League grazie al pareggio, in rimonta, dell’Apollon contro il Marsiglia.

FRANCESCO FIORAVANTI

© RIPRODUZIONE RISERVATA