Cinema

“Fa’ la cosa giusta”, in streaming gratuito il capolavoro di Spike Lee

Era il 1989 quando Spike Lee ci aveva portò in un quartiere “nero” di Brooklyn, dove l’equilibrio multi-etnico, appeso ad un filo, esplose in sole 24 ore di caldo torrido. Di animi incontrollabili ed isterici. Era “solo” un film, voi direte, ma le cose non sembrano molto diverse oggi, negli Stati Uniti. Deve essere stato questo il motivo che ha spinto l’American Film Institute(AFI) a selezionare l’opera “Fa’ la cosa giusta” nell’AFI Movie Club, offrendolo in noleggio gratuito dal 22 al 29 giugno.

Spike Lee - photo credit: web
Spike Lee – photo credit: web

Come e dove vederlo

L’organizzazione indipendente, fondata dal regista e produttore George Stevens Jr. nel 1967, ha collaborato con Universal Pictures per questa iniziativa. Il film sarà gratuitamente in streaming su Amazon, Apple, Google, DirectTV, Verizon, Vudu e tanti altri, indicati sul sito ufficiale. La pellicola, che la stessa AFI ha classificato coma una delle 100 opere più belle di tutti i tempi, verrà “discussa” dal vivo proprio dal regista Lee sul canale Youtube AFI alle ore 20 di giovedì 25 giugno (in Italia saranno le 2.00 del giorno dopo).

Ad annunciare al pubblico l’opera della settimana è stato John David Washington, che in video ne ha sottolineato la potenza filmica. L’attore del momento (protagonista dell’attesissimo “Tenet” di Christoper Nolan), Spike Lee lo conosce bene. È stato il pluripremiato regista ad affidargli il ruolo di Ron Stallworth, il primo poliziotto afroamericano di Colorado Springs, nell’imponente “BlacKkKlansman”(2018), un altro film dal messaggio lucido, forte e chiaro, che purtroppo alcuni uomini in divisa americani non hanno recepito.

Spike Lee, lucida voce del cambiamento

Bob Gazzale, presidente e CEO dell’AFI, è convinto che questa scelta sarà educativa: “’Fa’ la cosa giusta’ è un classico senza tempo e attuale, e Spike Lee si è sempre dimostrato la voce per il cambiamento di cui abbiamo bisogno ora più che mai”. Un cambiamento che può essere supportato anche dalla settima arte. “La portata globale dell’AFI Movie Club ha ispirato la necessità di discussioni più ponderate sui film che hanno plasmato la nostra cultura; ringrazio i nostri partner di Universal per il loro supporto essenziale nell’educare il pubblico di tutto il mondo” ha concluso Gazzale.

Spike Lee - photo credit: web
Spike Lee – photo credit: web

Si mobilita ancora una volta l’industria della cinepresa, fatta di persone che vogliono cambiare le cose. Perché c’è un odio che va mozzato, un’autorità sbagliata che va combattuta senza ulteriore violenza. E allora (ri)guardatevi “Fa’ la cosa giusta e riascoltatevi “Fight the Power” dei Public Enemy, l’iconica colonna sonora del film. Senza dimenticarvi di coglierne il giusto messaggio e di prendere le giuste distanze dagli eventi che, inevitabilmente, sembrano essere destinati a precipitare. E ricordatevi sempre di “fare la cosa giusta”.

Seguici su MMI e Metropolitan cinema

Back to top button