Motomondiale

Fabio Quartararo, terzo e contento: “Yamaha, avrei firmato per questo”

Buona prestazione per Fabio Quartararo che, dopo aver firmato il contratto con Yamaha fino al 2024, si è tolto la soddisfazione di cogliere la prima fila della griglia di partenza del Gran Premio di Spagna grazie al terzo posto nelle Qualifiche. Il francese è pronto a dare filo da torcere ad Aleix Espargarò e Francesco Bagnaia, i competitor più accreditati, cercando di allungare in classifica piloti.

Le dichiarazioni di Fabio Quartararo

Ecco le parole del campione del mondo francese ai microfoni di Sky Sport dopo aver centrato il terzo posto nelle Qualifiche del Gran Premio di Spagna:

Se ti avessero detto prima delle qualifiche che avresti fatto la prima fila, ma senza pole position, avresti accettato?

“Sì, sì, visti i risultati delle prove libere avrei firmato anche per una seconda fila, venerdì è stato un disastro, mentre oggi siamo migliorati sia sul giro secco sia sul passo”.

In cosa sei migliorato tecnicamente rispetto alle prove libere del venerdì?

“Noi abbiamo fatto un cambio importante a livello di setting, ma il vero cambiamento è arrivato dalla pista che è migliorata”.

Venerdì sembrava essere partito bene anche Morbidelli in casa Yamaha, ma poi ha chiuso le qualifiche al 18° posto. Pensi che dopo il rinnovo il tuo rapporto con Yamaha possa diventare come quello tra Ducati e Stoner oppure tra Honda e Marc Marquez? Cioè qualcosa che funziona bene soltanto per un pilota specifico?

“Non penso, la Yamaha non fa una moto per me. Quello che chiedo è di avere più potenza, ma non costruiscono una moto solo per me. Siamo due piloti nel team ufficiale, lavorare insieme è molto meglio per arrivare più lontano”.

Abbiamo notato che adesso ti godi il paddock, tra una partita a calcio tennis e tanti buoni amici. Stai finalmente bene in questo ambiente?

“Sì sto bene perché vedo che la mia vita è perfetta. Sto facendo il lavoro che amo, mi sento bene, quindi non c’è motivo di non essere felice”.

(Photo credits: Monster Energy Yamaha MotoGP)

Back to top button