Musica

Fabrizio Moro, le foto del concerto all’Auditorium Parco Della Musica di Roma

Adv

Fabrizio Moro ieri sera sul palco della Cavea dell’Auditorium Parco Della Musica di Roma con il secondo appuntamento capitolino di “Canzoni nella stanza  – percorso unplugged 2021“. Durante il concerto la voce di “Pensa” presenterà i brani del suo repertorio in una veste acustica e più intima e sarà accompagnato sul palco da Danilo Molinari e Claudio Junior Bielli.

Fabrizio Moro, dopo la terza replica stasera a Roma, il tour prosegue a Milano

Sul palco ho ricreato una stanza – racconta Fabrizio Moro – Ci sono un tappeto, due chitarre e un pianoforte… ci sono pure una bottiglia di vino e un posacenere. Vi vengo a trovare davvero stavolta e mi porto dietro questa roba, così vi faccio sentire come sono le canzoni quando nascono, senza arrangiamenti e senza troppi colori. Crude… essenziali. Si riparte. Piano ma, si riparte. Ci vediamo a casa vostra, tanto ormai è anche un po’ casa mia.”

Il Canzoni nella stanza  – percorso unplugged 2021” prosegue con il terzo appuntamento stasera romana stasera in Auditorium Parco Della Musica per poi approdare al Carroponte di Milano. Di seguito tutte le date:

04 luglio – Cavea dell’Auditorium Parco della Musica di ROMA  09 luglio – Carroponte di MILANO 10 luglio – Anfiteatro delle Cascine Ernesto De Pascale di FIRENZE  12 luglio – Stupinigi Sonic Park di NICHELINO (TO) 23 luglio – Area Convento di San Francesco di MORROVALLE (MC) 05 agosto – Teatro Antico di TAORMINA (ME) 10 agosto – Villa Bertelli di FORTE DEI MARMI (LU) 27 agosto – IMAGINACTION, Piazza Saffi di FORLÌ

Le immagini sono a cura di © Marika Torcivia

Seguici su

Faceboook, Instagram ,Metrò, Ła Rivista Metropolitan Magazine n3

Adv
Adv

nickyabrami

Siciliana trapiantata a Roma. Abbandonati gli studi universitari, ho girato e giro in lungo e largo l'Italia per amore della musica e per passare qualche giorno in compagnia dei miei amici e di un buon bicchiere di vino. Ho collaborato con magazine musicali scrivendo live report su vari artisti italiani e stranieri e da gennaio 2017 ho occhi solo per Metropolitan Magazine
Adv
Back to top button