Roma, un’intera famiglia proveniente dagli Usa, positiva al coronavirus

Un’intera famiglia positiva al Coronavirus e’ arrivata a Fiumicino con un volo proveniente dagli Usa. “Un intero nucleo familiare residente a Roma, rientrato in Italia dagli Usa, è risultato positivo al Covid19 e si è posto in auto isolamento contattando prontamente i competenti servizi sanitari della Asl territoriale”, le parole dell’Assessore alla Sanità della Regione Lazio, Alessio D’Amato.

Una famiglia arriva a Roma con il coronavirus

“Si tratta di un cluster familiare di importazione ed è stato immediatamente avviato dal Seresmi il contact tracing internazionale sia per il volo Chicago-Francoforte che per il volo Francoforte-Fiumicino per rintracciare, come da protocollo, il resto dei viaggiatori. Il nucleo familiare è stato molto collaborativo e responsabile”. 

“Il percorso da Fiumicino a casa è stato effettuato con auto privata e senza contatti con altre persone. Avviata immediatamente l’indagine epidemiologica, sono stati contattati dai servizi di prevenzione e sottoposti immediatamente a tampone. Al momento non ci sono particolari problematicità, ma l’allerta sugli scali aeroportuali e ferroviari di Roma resta elevata”. Conclude D’Amato.

Da oggi con l’avvio della Fase 3, nuove regole da rispettare per chi parte dalla capitale o arriva a Roma.

Chi arriva nelle stazioni della città di Roma, dove transitano treni ad alta velocità e intercity, verrà sottoposto alla misurazione della febbre con il termoscanner. Stesso discorso per chi si sposta con i mezzi aerei a Fiumicino e Civitavecchia. La rilevazione, dunque, non avverrà esclusivamente alla partenza come prescritto dalle nuove linee guida emanate giorno 2 giugno dal MiT, ma anche all’arrivo.

© RIPRODUZIONE RISERVATA