La Festa del Cinema di Roma verso la fine. Ecco il bilancio della quattordicesima edizione con un incremento del pubblico e delle interazioni social. A “Santa Subito” il Premio del Pubblico.

Credits: Rome Film Fest
Credits: Festa del Cinema

La Festa del Cinema di Roma si conclude domani ma già tempo di numeri. La kermesse romana chiude con oltre 250 proiezioni, 22 sale e 78 partner. La vendita dei biglietti registra un +18% rispetto alla scorsa edizioni. Anche i social aumentano i propri numeri e si attesa intorno al 78% e il sito ufficiale registra un aumento pari all’86%.

Il premio del pubblico

Il film vincitore del Premio del Pubblico Bnl è il documentario “Santa Subito” di Alessandro Piva che racconta la vicenda di una ragazza uccisa nel ’91 vicino Bari da un persecutore, quando ancora non si parlava di stalking.

“È un segnale importante quello che riceviamo oggi – commenta Piva -, soprattutto quando in selezione c’erano film di enorme capacità di intrattenimento. Il pubblico premia un film che parla, attraverso gente normale, di temi reali del nostro Paese, il che vuol dire che si mette in discussione, riflette, si emoziona su fatti diventati piaga della nostro vivere civile. Il riconoscimento – aggiunge – va alla famiglia Scorese che da quasi trent’anni, con grade dignità, porta avanti la memoria della loro congiunta, ingiustamente strappata loro, una tragedia annunciata che uno Stato efficiente dovrebbe imparare a evitare quando ci sono segnali così conclamati”.

“Sono incredula, perché non ho fatto in tempo ancora nemmeno a metabolizzare il fatto che passasse un messaggio così importante attraverso il veicolo del cinema” dice all’agenzia Adnkronos di Rosa Maria Scorese, la sorella di Santa. “Sono immensamente felice non solo e non tanto per Santa, ma perché oggi lanciamo un messaggio più alto”

© RIPRODUZIONE RISERVATA