Cultura

Festa del Cinema di Roma 2019: le prime anticipazioni

La Festa del Cinema di Roma, che si svolgerà dal 17 al 27 ottobre 2019, ha annunciato le prime anticipazioni per la quattordicesima edizione. Prima di tutto il Premio alla Carriera a Bill Murray consegnato da Wes Enderson, che lo ha diretto moltissime volte. A seguire l’incontro ravvicinato dell’attore con il pubblico.

Per quanto riguarda la Selezione Ufficiale ci sarà Pavarotti, il documentario di Ron Howard sul famosissimo tenore modenese: il regista premio Oscar® presenterà il film e sarà al centro di un Incontro Ravvicinato.

In programma anche la proiezione della versione restaurata del film Satyrcon di Federico Fellini, a cinquant’anni dall’uscita in sala.

La Selezione Ufficiale ospiterà circa 40 film provenienti da tutto il mondo che concorreranno per il Premio del Pubblico BNL. Come ogni edizione, la Festa coinvolgerà tutta la città a partire dall’Auditorium – Parco della Musica. Oltre agli innumerevoli spazi e realtà che verranno coinvolti, tra cui il Museo Maxxi e la Casa del Cinema, da quest’anno ci sarà una nuova location: il Museo Macro che ospiterà due format ovvero “Duel” e “Parola/Immagine“. Nel primo, due note personalità della cultura si sfideranno davanti al pubblico confrontandosi sui temi del cinema e dei suoi personaggi. Nel secondo, invece, alcuni amati scrittori internazionali e italiani commenteranno la trasposizione cinematografica di celebri opere letterarie.

Nel palinsesto, per il momento, niente film italiani. “Mi avrebbe fatto piacere avere l’ultimo film di Matteo Garrone (Pinocchio, ndr), ci ho parlato a telefono anche questa mattina, ma lui mi ha risposto che non potrà esserci e che il film uscirà a Natale”, ha dichiarato Antonio Monda. “Perché nessun italiano?” – gli viene chiesto. “Perché dato che puntiamo sulla qualità, per ora i tre che abbiamo visto non ci hanno convinti. Ne vedremo ovviamente altri e magari le cose cambieranno”, spiega.

Credits sottobosco.it

Impossibile, visto anche il coinvolgimento di fondi pubblici, non parlare della situazione di Roma tra malfunzionamenti e problemi che sempre di più rendono faticosa la logistica. La Festa del cinema dichiara apertamente di non essere un’isola felice in questo senso.
Un po’ fatichiamo anche noi” ha spiegato Francesca Via, Direttore Generale dell’evento “Anche solo far tagliare l’erba della zona dell’Auditorium all’assessorato al verde è stata una lotta. Alla fine sono venuti e hanno tagliato un’aiuola e basta. Abbiamo un buon rapporto con Acea, Poste ecc. ecc. o con l’assessorato alla cultura, ma il degrado della città ci tocca. Avevamo una linea M di bus circolare e non ci sarà”.

Tutto il programma verrà diffuso dal 4 ottobre durante la conferenza stampa di presentazione della quattordicesima edizione della Festa del Cinema di Roma. Infine, la direzione si augura che l’edizione di quest’anno sia in linea con l’aumento di pubblico registrato negli ultimi anni a fronte di un budget sempre uguale (e lo sarà anche per il 2019) di 3,4 milioni di euro (2mln pubblici, 1,4mln privati). Si parla di 30% in più di presenze in sala nel corso degli ultimi 4 anni, passando da 42.000 a 60.000 spettatori totali tra pubblico e accreditati.

Credits: Getty Images | Ernesto S. Ruscio

Back to top button