“Fight – Combatti il tuo destino” è l’ultimo romanzo di Giulio Romano Carlo, pubblicato con il Gruppo Albatros Il Filo nel 2019.

Il romanzo è l’autobiografia dell’autore. Siamo a Roma nel 2036 e in “Fight- Combatti il tuo destino” Giulio, il protagonista, ripensa agli anni della sua adolescenza.

Ritorna indietro nel tempo, a partire dal primo giorno delle superiori. La prima volta dietro i banchi della “1I” del Liceo Scientifico “I. Newton”.

mi giravo spesso per notare i miei nuovi compagni di classe. La mia prima impressione non fu negativa, nonostante qualcosa in me mi diceva che non erano persone che avrebbero potuto comprendermi. Loro mi davano un senso di distacco, in effetti fu proprio così, il mio intuito mi aveva dato ragione ancora una volta, come ebbi modo di verificare nel corso degli anni.

Giulio Romano Carlo. Scrittore e giornalista. Photo: Wikipedia
Giulio Romano Carlo. Scrittore e giornalista. Photo: Wikipedia

I suoi problemi relazionali, però, dipendono da numerose dinamiche: a partire dagli insulti su social come Ask, con non pochi messaggi pieni di istigazioni al suicidio, commenti da parte dei compagni di scuola in corridoio o nei bagni. 

Tutto questo lo porterà all’autolesionismo a soli 16 anni e, infine, lo porterà a sentirsi un “mostro” dentro, proprio come tutti lo chiamavano.

Giulio è un ragazzo timido e insicuro che, per via di alcune problematiche dovute alle sue difficoltà a relazionarsi, viene isolato all’interno della sua classe per poi essere preso di mira dall’intera scuola. 

Quel “mostro” dentro sarà la sua malattia, un dolore che lo porterà a non credere più in se stesso.

la mia anima si stava perdendo in dei pensieri orrendi, come “Non dovrei essere qui, avrei dovuto farla finita molto tempo fa”.

Ricoverato nel reparto di neuropsichiatria per adolescenti, i medici non daranno alcuna speranza al ragazzo e alla sua famiglia, il suo disturbo bipolare non gli permette di concentrarsi su nulla.

Un romanzo che, nonostante i refusi, affronta tematiche reali, attuali, come l’emarginazione sociale, la diffusione di immagini pornografiche, ma soprattutto il senso di inadeguatezza nell’età adolescenziale, la malattia mentale. 

Nella sua brevità, il messaggio che cerca di trasmettere è quello del coraggio.

Coraggio per combattere contro tutte le difficoltà. Molti cercheranno di remarti contro, nella vita, di distruggere i tuoi sogni e farti a pezzi. Perciò “fight”.

Il dolore ci cambia ma, alla fine, ci rende persone forti e migliori, in grado di apprezzare la vita. E allora, consiglio questo libro a chi si sente messo da parte dalle persone che lo circondano per non smettere di seguire la luce in fondo al tunnel. 

Oltre a “Fight – Combatti il tuo destino” (qui il link) ricordiamo “Storie di Metafantasia” (guarda qui), la sua seconda opera pubblicata con Progetto Cultura Editore.

© RIPRODUZIONE RISERVATA