Fiorentina, rivoluzione in attacco: i nomi

La Fiorentina vuole rivoluzionare l’attacco per mettere a disposizione di Montella bocche da fuoco in grado di centrare l’Europa. Pradè vuole rinnovare il reparto offensivo e sta vagliando diversi nomi.

Profili nuovi in avanti per la Fiorentina del neo presidente Rocco Commisso che vuole regalare a Vincenzo Montella un roster di attaccanti di primo livello, almeno in Serie A, per puntare dritti verso la qualificazione in Europa League. I Viola vogliono tornare ad ascoltare le dolci litanie europee e, per farlo, dovranno affidarsi a calciatori di spessore nel reparto offensivo.

Daniele Pradè, direttore sportivo dei toscani ex Roma, ricerca sul terreno fertile del calciomercato delle punte in grado di amalgamarsi alla perfezione con il 4-2-3-1 montelliano. Da buon ex attaccante, Montella esige molto dai suoi avanti e Commisso, al suo primo calciomercato da presidente della Fiorentina, vuole iniziare col botto per cancellare il suo passato juventino.

La permanenza di Chiesa cambia il calciomercato

Primo passo: trattenere Federico Chiesa alla Fiorentina. Rocco Commisso è stato chiarissimo: “Chiesa? Non lo vendo nemmeno per 100 milioni! Sogno una Fiorentina da scudetto con lui in campo” Dichiarazioni forti che non cancellano l’interesse della Juventus: il gioiellino della Primavera toscana è corteggiato dalla “Vecchia Signora” e potrebbe esser sedotto dalla smania di vittorie e dalla partecipazione alla Champions League.

La Fiorentina, almeno per quest’anno, difficilmente si priverà della sua stella ma, in caso contrario, la liquidità acquisita dalla cessione di Chiesa potrebbe aprire orizzonti diversi e, per certi versi, davvero allettanti. Restiamo nel presente. Con il venticinque saldamente sotto l’ombra di Palazzo della Signoria. Quali sono i nomi che affiancheranno il figlio d’arte nel prossimo attacco fiorentino?

Fiorentina-Chiesa
Federico Chiesa con la maglia della Fiorentina (Credit: Getty Images)

Fiorentina: che attacco vuole Montella?

Criticabile la scelta di non riscattare Luis Muriel, finito all’Atalanta, dal Siviglia. Il colombiano è stato il protagonista, da gennaio, delle cronache sportive di Firenze. Semplicemente, non è l’attaccante centrale che piace a Montella. L’aeroplanino predilige una punta di manovra. Ecco perché la Fiorentina sta valutando i profili di Petagna e Pavoletti: il primo è reduce da una buona stagione alla Spal mentre il secondo ha confermato di essere un bomber di razza al Cagliari.

Petagna costa 25 milioni mentre Pavoletti si può prendere con 18/20. Prima di comprare l’ariete, Pradè dovrà piazzare Simeone: il Sassuolo è molto interessato ma il rischio di minusvalenza è concreto. Si valutano diverse seconde punte che dovrebbero adattarsi perfettamente alle volontà tattiche di Montella: piacciono Defrel, Caprari e Kouame.

Il calciatore ex Sassuolo è in uscita dalla Roma che sta cercando d’inserirlo nella trattativa per Barella. Il calciatore della Sampdoria è stimatissimo dal mister della Viola ma la richiesta è altissima: Ferrero vuole 20 milioni per liberare l’ex Inter. Kouame è una della rivelazione della scorsa stagione: perfetta seconda punta, l’ex Cittadella sarebbe il calciatore ideale per affiancare un ariete. Preziosi lo valuta 15 milioni di euro.

Si analizzano le possibilità di prelevare Caputo dall’Empoli per la panchina e non è tramontata la pista Balotelli a parametro zero. Nuova vita, nuovo attacco.

LEGGI TUTTI GLI ARTICOLI DELL’AUTORE

Pagina Facebook dell’autore

Account Twitter autore

Seguici su:

Pagina Facebook Metropolitan Magazine Italia

Account Twitter ufficiale Metropolitan Magazine Italia

© RIPRODUZIONE RISERVATA