Calcio

Fiorentina-Inter 1-3, Serie A: nerazzurri stratosferici nel secondo tempo

Un primo tempo giocato alla grande dalla Fiorentina non porta nessun punto nella cascina di Vincenzo Italiano. La viola va al riposo 1-0 grazie alla rete di Sottil, ma nel secondo tempo l’Inter di Simone Inzaghi sguaina gli artigli e ribalta il risultato grazie ai gol di Darmian, Dzeko e Perisic. Nerazzurri attualmente primi in solitaria in classifica, aspettando Napoli e Milan, mentre i toscani restano al palo dei 9 punti interrompendo una serie di tre vittorie di fila. Ecco cosa è successo in Fiorentina-Inter.

Primo tempo: Sottil-gol e Fiorentina arrembante

È il grande match di questa giornata di campionato e le aspettative vengono puntualmente soddisfatte già dalle primissime battute del primo tempo. Al 2′ Handanovic deve uscire a valanga su Gonzalez lanciato nello spazio aperto dal compagno Vlahovic. Al 8′ pronta risposta dei nerazzurri che sfruttano un errore nel controllo di Benassi per liberare al tiro Barella, sfera deviata in corner. La difesa dell’Inter scricchiola sinistramente sotto agli attacchi della Fiorentina che potrebbe sbloccare la partita con il bolide di Duncan dalla distanza al 21′, pallone di poco alto sopra alla traversa. Passano soltanto due minuti ed i toscani centrano il bersaglio grosso: lancio di Biraghi per Gonzalez, l’esterno d’astuzia va via a Skriniar e mette un cioccolatino in mezzo per Sottil che a porta vuota deve soltanto appoggiare in rete.

L’Inter non ci sta: al 30′ il calcio piazzato di Calhanoglu impegna sul suo palo Dragowski. Le folate rapide ed improvvise dei viola mettono costantemente in difficoltà i milanesi di Simone Inzaghi: Bonaventura apre con il piattone per Sottil, l’esterno tutto solo cerca Vlahovic in mezzo ma la mette in bocca ad Handanovic. Disperazione per Vincenzo Italiano che pregustava il doppio vantaggio. L’ultima azione è di marca ospite: è sempre il turco ex Milan a suonare la carica per i suoi, ma il tentativo in scivolata termina alto.

Fiorentina-Inter, secondo tempo: nerazzurri devastanti

La seconda frazione di match si apre con un tentativo, un po’ egoista, di Vlahovic che calcia senza servire i compagni. Sembra che la Fiorentina possa ricominciare a martellare la difesa nerazzurra, ma l’Inter cala un uno-due clamoroso: al 52′ Barella viene servito da Dzeko e fugge via, il centrocampista interista confeziona l’assist per Darmian che in diagonale, dall’interno dell’area di rigore, fredda Dragowski; passano soltanto tre minuti ed è Dzeko che da calcio d’angolo stacca di testa e ribalta il risultato in modo clamoroso.

Al 65′ l’Inter potrebbe calare il colpo del ko con Lautaro ma l’argentino cicca l’impatto con la sfera in modo goffo. Al 79′ è Sanchez a non finalizzare il tris: errore di Dragowski in uscita con i piedi, Calhanoglu tocca per il cileno che tutto solo dal limite prende la mira ma spara alto. La Fiorentina in difficoltà viene tramortita definitivamente dalla sciocchezza di Gonzalez che si fa ammonire e applaude l’arbitro. Fabbri sventola il secondo giallo e lascia in dieci i padroni di casa. Al 87′ Perisic chiude la sfida ed il grande secondo tempo dei ragazzi di Simone Inzaghi siglando il 3-1 definitivo. Grande prova di carattere nella ripresa dei meneghini che ribaltano una Fiorentina praticamente perfetta nel primo tempo.

Seguici su Metropolitan Magazine

(credit foto – Facebook)

Back to top button