Calcio

Fiorentina-Juventus al Franchi: viola contro il nemico Vlahovic

La quinta giornata di Serie A manderà in campo FiorentinaJuventus, una delle classiche del calcio italiano contraddistinta da una rivalità molto sentita tra le due tifoserie. I ragazzi di Italiano, dopo aver stupito durante la passata stagione, non sono partiti nel migliore dei modi. Le prestazioni offerte finora dai viola non hanno fin qui convinto appieno, con la squadra che ha denotato alcune difficoltà nel rendersi pericolosa in zona offensiva. I viola navigano in decima posizione, appaiati con Salernitana e Sassuolo a quota 5 punti: un bottino ottenuto grazie ad una vittoria e a due pareggi, che bilanciano le due sconfitte in questo inizio campionato.

Dall’altra parte la Juventus che, complice qualche infortunio di troppo, non è ancora riuscita a decollare. La squadra di Allegri staziona in quarta posizione in compagnia di Napoli, Milan e Lazio. Sono 8 i punti racimolati dai bianconeri, che cercano la vittoria per continuare l’inseguimento all’Inter e, soprattutto, al duo di testa formato da Atalanta e Roma, che guida la classifica con 10 punti.

Fiorentina-Juventus, il momento delle due squadre

La Fiorentina è reduce da una brutta sconfitta in casa dell’Udinese. I friulani si sono imposti, tra le mura amiche, col minimo sforzo, piegando le resistenze dell’avversario con un gol di Beto. Prova opaca per gli uomini di Italiano, in parte spiegata dall’ampio turnover attuato dal tecnico che non ha giovato alla squadra. Contro la Juventus servirà una prova di tutt’altro spessore, considerata anche la scarsa vena realizzativa fin qua mostrata (solamente 3 reti all’attivo) e la solidità della difesa avversaria. Per fare ciò, servirà il miglior Jovic, la punta di diamante del calciomercato viola e l’uomo dal maggior talento offensivo dell’intera rosa. Il serbo è andato a segno nella partita d’esordio contro la Cremonese, inanellando poi tre partite senza gol: potrebbe essere quindi lui l’uomo chiave per portare a casa un risultato importante.

Di tutt’altro tenore l’avvio di campionato del suo connazionale Dusan Vlahovic, che sta trascinando praticamente da solo la sua Juventus. Il grande ex dell’incontro ha già messo a segno 4 reti, mostrando il suo ampio repertorio e confermandosi letale da calcio piazzato. I bianconeri vengono dal 2 a 0 ai danni dello Spezia, firmato proprio dal serbo su punizione e da Milik, che nel finale ha sigillato il match con un gol di pregevole fattura. La gara contro i liguri ha evidenziato alcuni passi indietro rispetto al buon incontro disputato con la Roma e la gara di Firenze sarà un ulteriore banco di prova per Allegri,. Il tecnico toscano potrà provare a cambiare lo spartito e mettere ordine alla manovra di gioco puntando, in cabina di regia, sul neoacquisto Paredes.

Statistiche e precedenti  

Le ultime cinque sfide di Serie A giocate al Franchi di FiorentinaJuventus hanno visto la i padroni di casa imporsi una sola volta, contro le due della ospiti e altrettanti pareggi. Nella scorsa stagione gli uomini di Italiano si sono imposti per 2-0 in una gara ampiamente dominata e vinta grazie ai gol di Duncan e Nico Gonzalez. L’ultima vittoria dei bianconeri risale al 2018, quando questi piegarono i rivali con un secco 3-0 firmato da Bentancur, Chiellini e Cristiano Ronaldo. La squadra di Allegri ha tuttavia espugnato il Franchi per 1-0 nella semifinale di Coppa Italia della passata stagione. Numerosi anche gli ex dell’incontro: oltre al già citato Vlahovic, figurano in lista anche Cuadrado, Chiesa e Rolando Mandragora.

MARCO SCALAS

Seguici su GOOGLE NEWS

Credit foto: ACF Fiorentina

Back to top button