Approfondimenti

Fisioterapia: prevenzione, cura e riabilitazione

Quando si parla di fisioterapia, non sempre è chiaro quello di cui si sta parlando, gli ambiti nei quali lavora, quali sono le problematiche che possono essere trattate e come vengono trattate.

Gli studi fisioterapici sono sparsi più o meno su tutto il territorio nazionale, senza tralasciare città e luoghi meno centrali come ad esempio le isole; ovviamente la distribuzione può non essere omogenea, ma anche facendo una ricerca su fisioterapia Cagliari, si possono trovare delle ottime soluzioni.

Che cos’è la fisioterapia

La fisioterapia sono un insieme di tecniche manuali e terapie fisiche messe in atto dal fisioterapista per trattare la problematica che si vuole curare.

La fisioterapia è una branca della medicina nella quale non vengono utilizzati farmaci.

Il suo nome deriva dal greco “fisio” significa “naturale” proprio da questo, terapia naturale, perché non è previsto l’utilizzo di farmaci. Non deve però essere confusa con le cure naturali, in quanto è una vera e propria professione medica.

La fisioterapia accompagna l’individuo durante tutta la vita proprio perché lavora in maniera preventiva, lavora come cura ad un problema ed infine con la riabilitazione a seguito di interventi o traumi.

Tecniche fisioterapiche

Come abbiamo detto, la fisioterapia è data dall’insieme di tecniche manuali e terapie fisiche, ma vediamo più in dettaglio tutto il lavoro che viene utilizzato nella fisioterapia.

Il fisioterapista decide se agire direttamente su muscoli ed articolazioni, oppure applicare strumenti o consigliare esercizi fisici.

  • Tecniche manuali; ovvero tecniche di manipolazioni, come cinesiterapia che cura tramite il movimento con manovre del fisioterapista o esercizi da eseguire; la massoterapia, un massaggio terapeutico atto ad allungare distendere e trattare il sistema muscolare; trazione manuale delle articolazioni, dove si applica una forza in senso opposto per poter “tirare” le ossa.
  • Terapie fisiche; si utilizzano tramite l’ausilio di strumenti come Ultrasuono terapia, lavora emettendo ultrasuoni che si trasformano in vibrazioni che producono calore; Laser terapia, una luce laser che lavora a bassa e media potenza ; Magnetoterapia, utilizzo delle onde elettromagnetiche per mobilitare gli sono positivi e negativi delle cellule; Elettroterapia, utilizzo della corrente elettrica, se a corrente continua si chiama ionoforesi, se a variabile TENS

Il lavoro del fisioterapista

Il fisioterapista lavora in collaborazione con un medico fisiatra o ortopedico che prenderà visione della documentazione clinica, la storia del paziente e le problematiche da affrontare; dopo questo primo passaggio di anamnesi, il lavoro del fisioterapista è quello di capire quali trattamenti o combinazioni di trattamenti devono essere messi in atto per risolvere il problema da trattare.

Il lavoro del fisioterapista è detto anche trasversale a differenti branche della medicina come geriatria, neurologia, cardiologia e pneumologia.

Lo scopo finale è quello di portare al raggiungimento di uno stato benessere sia fisico che psichico che tradotto significa avere una migliore qualità della vita.

Fisioterapia: per chi e quando

La fisioterapia è consigliata a tutti e in qualunque momento della vita, come prevenzione per ovviare ai problemi legati al passare del tempo, come cura per traumi e incidenti e come riabilitazione per acquistare o ritrovare la giusta mobilità articolare e muscolare.

Adv
Adv
Adv
Back to top button