Focus Napoli: ecco com’è andata agli uomini di Ancelotti impegnati con le proprie Nazionali.

Foto dell'autore

Di Redazione Metropolitan

La pausa Nazionali arriva in un momento di grandi prestazione da parte dei ragazzi di Ancelotti, reduci da un solo passo falso (1-1 contro la Roma) nelle ultime 5 partite e saldamente al secondo posto con 3 punti di vantaggio nei confronti dell’Inter e con una maggior solidità dimostrata partita dopo partita. Questo turno di riposo non ha risparmiato però i migliori del Napoli, impegnati tra amichevoli e Nations League, così come non ha impedito al mister di continuare il suo lavoro con i pochi rimasti, dai quali ha ottenuto piacevoli risposte.

La Nations League di Hamsik & co.

La Lega A della Nations League ha chiamato in causa alcuni uomini del Napoli, i quali non hanno sfigurato.

Insigne e Mertens festeggiano come di consueto (Foto dal Web)

In Gruppo 2, di Lega A, il Belgio ha affrontato una modesta Islanda, che nulla ha potuto davanti a un ispirato Batshuayi il quale ha regalato, con una doppietta, 3 punti grandiosi alla sua nazionale, ora a quota 9. Per l’occasione l’attaccante napoletano, Dries Mertens, ha ricoperto il ruolo di ala destra, dopo ormai tre anni circa che in quel di Napoli occupa quasi esclusivamente un ruolo centrale, alternandosi con Milik.

Grande prestazione anche per Lorenzo Insigne, impegnato a San Siro contro un Portogallo surclassato per 90 minuti dal gioco fluido e propositivo degli Azzurri, rinati dalla gestione di Mancini. Purtroppo il risultato di 0-0 pone fine al sogno delle Final Four per la Nazionale italiana ma i numeri fanno ben sperare, inoltre il trio Verratti-Insigne-Immobile visto anni addietro nel Pescara di Zeman non sembra aver dimenticato come si gioca insieme. Unica pecca è la carenza di gol ma quelli prima o poi arriveranno.

In Lega B, Gruppo 1, si registra invece una schiacciante vittoria per 4-1 della Slovacchia di Hamsik, contro un’Ucraina non pervenuta.

Dalla Polonia al Brasile, gli uomini di Carletto impegnati nelle amichevoli non mancano

Milik impegnato con il proprio club (Foto dal Web)

La Polonia, ormai destinata a retrocedere in Lega B, nella Nations League, continua il suo periodo no anche in amichevole contro la Repubblica Ceca. Il bomber Lewandowski continua il suo digiuno, così come non riesce ad incidere neppure l’attaccante napoletano, Milik, entrato solamente al 78′ minuto. La Polonia perde, infatti, per 1-0 e la Nazionale di Zielinski (in campo per 69 minuti) ora non può che abbassare la testa e iniziare a lavorare seriamente. Se infatti al Napoli i due appaiono imprescindibili, specialmente il secondo, con la propria Nazionale ancora non riescono ad incidere come vorrebbero.

Allan Serie A MMI
Allan esulta con il proprio club (Foto dal Web)

Destino diverso invece per Allan, che ricorderà più che volentieri questa pausa Nazionali. Il ct Tite lo convoca per la prima volta, merito dello stato di grazia che sta vivendo a Napoli, e il centrocampista napoletano riesce ad indossare senza problemi la maglia della Seleçao. Entrato al 59′ minuto al posto di Renato Augusto, Allan ha fatto il suo esordio, a Londra, contro l’Uruguay, nella partita vinta dai Verdeoro per 1-0 grazie al calcio di rigore realizzato da Neymar.

Verdi e Yunes, piacevoli sorprese

Verdi in azione (Foto dal Web)

Nel frattempo Ancelotti ha continuato gli allenamenti con i pochi rimasti e, per questo motivo, ha deciso di organizzare una partita amichevole contro la rosa primavera, al fine di dare spazio e gambe a chi, in campionato, non ha avuto ancora modo di esprimersi al massimo. Al riguardo, hanno disputato un’ottima partita, Verde e Yunes, entrambi in gol e scalpitanti per una maglia al San Paolo.

FRANCESCO FIORAVANTI