Calcio

Foggia, è Serie C: respinto il ricorso di AZ Picerno e Bitonto

Il Foggia è in Serie C. I “Satanelli” lasciano il campionato dilettantistico di Serie D dopo la decisione della Corte Federale D’Appello a Sezioni Unite, presieduta da Luigi Torsello, di respingere i ricorsi presentati da AZ Picerno e USD Bitonto. Le due società, deferite per l’alterazione del regolare svolgimento del campionato ed il conseguente risultato finale della gara disputata il 5 maggio 2019 e valevole per la determinazione della classifica finale del Girone H del campionato di quarta serie italiano, erano state punite Tribunale Federale Nazionale.

Foggia in Serie C

Foggia, è Serie C: inferno per AZ Picerno e Bitonto

Confermate, quindi, le pene ad AZ Picerno e USD Bitonto. La prima con la retrocessione all’ultimo posto nel campionato di Serie C 2019/20, mentre la seconda ha subito la penalizzazione di 5 punti, sempre nella stagione sportiva archiviata, che ha tolto il primato nel girone di Serie D al Bitonto. In tutto questo putiferio, è il Foggia ad esultare: i rossoneri, infatti, prendono il posto dei neroverdi nel Girone C del prossimo campionato di terza serie.

La Corte, oltretutto, ha respinto anche i reclami della Procura Federale e dell’Audace Cerignola confermando, inoltre, e sanzioni comminate dal Tribunale Federale Nazionale nei confronti di Vincenzo Mitro, Nicola De Santis e Vincenzo De Santis (quattro anni di inibizione), Daniele Fiorentino e Onofrio Turitto (un anno di squalifica). Sono stati invece parzialmente accolti i reclami di Michele Anaclerio (squalifica ridotta da due anni ad un anno e otto mesi) e Francesco Cosimo Patierno (squalifica ridotta da un anno e otto mesi a un anno e quattro mesi). Un piccolo terremoto annunciato da tempo…

Seguici su Metropolitan Magazine

Back to top button