11.1 C
Roma
Aprile 11, 2021, domenica

Ford pensa alle auto elettriche: stanziati 22 miliardi

- Advertisement -

Ford è una delle aziende che ha avviato il passaggio alle auto elettriche. Il cambiamento che sta avvenendo ha portato Ford a dover valutare se fosse arrivato il momento di fare rivoluzione, è così è stato. Il CEO dell’azienda americana, Jim Farley, ha comunicato che sono stati stanziati 22 miliardi di dollari per avviare questo cambiamento, per produrre nuove vetture e stabilimenti. E c’è anche la novità della produzione di batterie proprie.

Ford ed i 22 miliardi per primeggiare

Da quando l’EV automotive è diventato qualcosa di più serio, con l’entrata sul mercato di marchi importanti, Ford aveva fatto poco quanto nulla. Nel 2020 ha tentato di aprirsi a questo nuovo commercio con la Mustang E-Mach, una vettura concorrente della Tesla Model Y, anch’essa del 2020. La Mustang elettrica presenta molte caratteristiche nuove, tra cui i display touch multifunzione, vari software di ultima generazione per la gestione dell’auto in maniera autonoma. Con questo lancio, l’azienda dell’Ovale Blu ha tentato il colpo, sorprendendo chi pensava che non avrebbero mai fatto approdo nell’elettrico.

ford mustang e-mach
La Mustang E-Mach arriverà in Europa nei primi mesi del 2021, ma è già ordinabile – Photo Credit: Waivly Twitter

E invece, proprio per contrastare il dominio americano (e non solo) di Tesla e General Motors, Ford decide di fare un super investimento. Jim Farley, l’attuale CEO della casa automobilistica del Michigan, ha dichiarato che ora verranno utilizzati 22 milioni di dollari, dei 29 stanziati per le energie alternative, per compiere subito il salto alla nuova categoria di veicoli. L’azienda potenzierà le fabbriche in Canada ed in Messico, dove è già presente la catena di produzione della Mustang E-Mach. Infine ci si aspetta la produzione di Ford E-Transit, un furgone ibrido con plugin, e del SUV F-150 in versione elettrica.

Batterie proprie per le vetture proprie

L’amministratore delegato Farley ha annunciato che Ford avrebbe sin da subito lavorato per implementare le proprie strutture dedicate alle auto elettriche, in varie zone dell’America. Ovviamente, una maggiore produzione non significa sempre incremento delle vendite, ma anzi, spesso è una spesa vana. Nel caso del marchio del Michigan, l’amministrazione ha intelligentemente pensato di non lavorare solo per la produzione di vetture, ma anche per quella di nuove tecnologie e addirittura di batterie. Fino a pochi mesi fa il gruppo aveva deciso di appoggiarsi a fornitori esterni per le celle, limitandosi ad assemblare internamente i pacchi con componenti provenienti da fuori.

jim farley ford
Jim Farley è il CEO di Ford dall’ottobre del 2020, in sostituzione di Hackett – Photo Credit: Quattroruote Twitter

Nel giugno del 2020, Ford e Volkswagen hanno unito le forze con lo scopo di cominciare a produrre auto a zero emissioni dividendo i costi, e utilizzando la piattaforma MEB. Questa invenzione è l’ultima tecnologia del marchio tedesco, adatta alla produzione e allo sviluppo dei veicoli spinti dall’elettricità. Con la nuova scelta di Ford la situazione potrebbe cambiare, tanto in positivo quanto in negativo. Farley potrebbe chiudere direttamente i ponti con Volkswagen, oppure proporre a quest’ultima di accettare i nuovi prodotti americani.

Arriva la rivista di Motorsport Metropolitan

Il primo numero della nostra rivista (gratuita!) targata Motorsport Metropolitan è disponibile sulla piattaforma Issuu. Scaricatela per leggere tutti i nostri contenuti esclusivi!

SEGUICI SU:

📷 INSTAGRAM: https://www.instagram.com/motors.mmi/
📹 YOUTUBE: https://www.youtube.com/channel/UCigTTOEc6pPf3YtJMj9ensw
🐦 TWITTER: https://twitter.com/Motorsport_MM
🎙️ SPOTIFY: https://open.spotify.com/show/4r2r46o8ZTBOnjzPG7Hihw
📱 PAGINA FACEBOOK: https://www.facebook.com/motors.mmi/
✍️ GRUPPO FACEBOOK: https://www.facebook.com/groups/763761317760397
📰 NEWS MOTORI: https://metropolitanmagazine.it/category/motori-sport

© RIPRODUZIONE RISERVATA

- Advertisement -
Alessio Auriemma
Classe '03, di Napoli. Aspirante giornalista sportivo, appassionato di qualsiasi sport, alla prima esperienza con una testata giornalistica ufficiale. Dalla tenera età porto con me una grandissima passione per il mondo delle corse e in particolare per il Cavallino, sin da quel primo giorno nel Museo Ferrari.
- Advertisement -

Continua a leggere

- Advertisement -

Ultime News

- Advertisement -