Formula 1 | Sergio Perez Racing Point matrimonio destinato a durare

Il pilota messicano dopo una prima parte di stagione positiva se confrontata con il compagno di squadra, nonché figlio del proprietario del team, Lance Stroll, è vicino alla riconferma con il team rosa.

Dal 2014 Sergio Perez milita in Force India, poi diventata Racing Point, conquistando 5 podi e un sedile assicurato ogni anno. Dopo aver superato il confronto con Niko Hülkenberg e Esteban Ocon, quest’anno non sembra aver problemi con il canadese Lance Stroll.

Sergio Perez Racing Point
Sergio Perez durante i test pre-stagione 2019 al Circuit de Catalunya – Photo Credit: BestHQWallpaper

Sergio Perez Racing Point – Un sedile importante bloccato

Mentre nei tre top team gli unici due sedili non sicuri per il 2020 sono quelli di Pierre Gasly e Valtteri Bottas, nel mid-field la situazione risulta ben diversa. Molti piloti miravano al posto di Perez, non più accessibile dopo la riconferma in arrivo del messicano Checo.

“Le cose si stanno sistemandola mia priorità è quella di continuare con il team. Un nuovo accordo non è stato ancora concluso, ma lo stiamo finalizzando. In Formula 1 si sa che nulla è mai chiuso fino a quando non c’è la firma, ma a mio avviso ci sono ottime prospettive per il futuro. Ora le prospettive e le ambizioni della squadra sono molto buone; il rapporto sta funzionando bene da entrambe le parti e ci piacerebbe impegnarci in un accordo a lungo termine. Speriamo quindi di poter definire i termini e tutto il resto”.

Sergio Perez

La stagione 2020 segnerà il settimo anno per Perez nella scuderia di Lawrence Stroll, un matrimonio significativo, che per sponsor e risultati portati a casa ha molto valore nel team.

Sergio Perez Racing Point
Sergio Perez durante la stagione 2018 – Photo Credit: autosport

In questo modo piloti come Esteban Ocon e George Russel non avranno più tante opportunità. Il francese può sperare nell’occasione che capita una volta nella vita andando in Mercedes affiancando Lewis Hamilton o andare in Renault nel caso in cui Niko Hülkenberg dovesse lasciare. In questo modo anche il pilota tedesco non avrebbe tanti sbocchi per il futuro se non Haas o, parlando di Fanta-F1, Red Bull.

SEGUICI SU:

© RIPRODUZIONE RISERVATA